Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Una Champions da favola e tanta ironia: così la Roma è diventata regina dei social
Roma
0

Una Champions da favola e tanta ironia: così la Roma è diventata regina dei social

Dall'addio di Totti a Perotti che sgambetta il figlio per "sponsorizzare" la Var, passando dalla presentazione di Kolarov fino al tweet di gioia per la vittoria sul Barcellona: così a Trigoria hanno fatto incetta di followers

ROMA - Una stagione esaltante non solo sul campo per la Roma, che ha raggiunto le semifinali di Champions League e proprio dalla vittoria nei quarti contro il Barcellona di Messi ha visto moltiplicarsi a dismisura i propri “followers” sui social. Un trend già iniziato dall’addio al calcio di Francesco Totti, le cui immagini hanno ovviamente fatto il giro del mondo, e con la particolare presentazione di Kolarov in estate. Ma non solo: il mondo del web ha apprezzato anche il taglio ironico che il club giallorosso ha voluto dare a tanti suoi post, da quello di esultanza dopo l’impresa nel ritorno contro il Barça fino a quello in cui “sponsorizzava” il Var in Champions con Perotti che sgambettava il figlio in area di rigore sul prato dell’Olimpico, per chiudere infine con quello recentissimo in cui si "rispolvera" il Lupetto di Gratton in memoria dell'ex presidente Anzalone scomparso nei giorni scorsi. Risultati importanti e una strategia mediatica vincente dunque che hanno portato la Roma a “guadagnare” 700mila followers dalla doppia semifinale di Champions poi persa con il Liverpool. Un’ascesa “fotografata” da ‘Deportes&Finanzas”, che mostra in alcune tabelle come il club di Trigoria è passato dal 20esimo posto di febbraio al settimo di aprile nella classifica delle interazioni su Twitter.

 

 

Vedi tutte le news di Roma

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti