Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Roma, con il Milan si cambia: c’è Nzonzi nel 4-2-3-1
© LAPRESSE
Roma
0

Roma, con il Milan si cambia: c’è Nzonzi nel 4-2-3-1

È la chiave per liberare Pastore in avanti. Novità in difesa

ROMA - Venerdì la partita contro il Milan e in fondo ci sono solo due giorni per prepararla. Oggi e domani. Ieri nell’allenamento dopo l’Atalanta i titolari sono rimasti in palestra. Ma alla luce di quello che si è visto nelle prime due giornate (non solo lunedì sera), Di Francesco sta valutando la possibilità di cambiare modulo, di confermare il 4-2-3- 1 del secondo tempo di lunedì, grazie al quale, seppur con una certa confusione, la Roma ha ripreso la partita dopo essere stata in svantaggio di due gol e ha rischiato anche di vincerla nel finale. In questo momento il tecnico, che ieri è stato duro con la squadra, vuole partire dalle certezze. Nzonzi è una di queste. Il francese è andato bene nella gara di esordio in giallorosso. Dovrebbe essere confermato al fianco di De Rossi. La coppia ha funzionato e in mezzo al campo c’è stato più equilibrio. Il francese non ha ancora i novanta minuti nelle gambe, nel finale contro l’Atalanta era affaticato pur essendo entrato all’inizio del secondo tempo. In questo modo si risolverebbe anche il nodo di Pastore. L’argentino ha confermato di essere venuto alla Roma per fare la mezzala, ma è evidente che in questo momento non si è ancora calato in questo ruolo. Meglio, molto meglio da trequartista, o anche da attaccante esterno. E a Di Francesco è piaciuto, soprattutto nel secondo tempo, è evidente che in questo momento si trova meglio giocando più avanti. Dove sarà confermato Ünder, uno dei pochi a salvarsi nel posticipo e dove potrebbe trovare spazio anche Kluivert dall’inizio. Ma se Pastore resta largo a sinistra, il trequartista può essere Cristante.

Il saluto di Strootman: «Non è facile lasciare Roma»

DIFESA NUOVA - Gli altri cambi ci saranno nel reparto arretrato, per necessità e per scelta. L’infortunio al ginocchio di Florenzi non è grave, ma non recupererà per venerdì. A destra dovrebbe toccare a Karsdorp, che però non è ancora al cento per cento e torna dopo un anno di assenza. Le prestazioni negative di Fazio nelle prime due giornate potrebbero portare alla promozione di Marcano, che è stato in ballottaggio fino alla fine. Senza dimenticare che davanti nel Milan ci sarà un certo Higuain...

Vedi tutte le news di Roma

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti