Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Stadio Roma, Politecnico: «Catastrofico per la viabilità». Raggi: «Nessun allarmismo»
© ANSA
Roma
0

Stadio Roma, Politecnico: «Catastrofico per la viabilità». Raggi: «Nessun allarmismo»

Nuove ombre sul progetto di Tor di Valle ma il sindaco precisa: «Nessun blocco»

ROMA - Un'analisi valutativa pur non vincolante sul tema della viabilità legato al nuovo stadio della Roma, e sui metodi adottati dai proponenti, porta nuove ombre sul progetto di Tor di Valle. La relazione preliminare del Politecnico di Torino sui flussi di traffico che è giunta in Campidoglio evidenzia alcune considerazioni, tra cui quella che fa riferimento ad uno "scenario in presenza di evento sportivo che restituisce un quadro catastrofico", ma la sindaca di Roma, Virginia Raggi, esclude che possa portare ad un blocco del progetto e invita ad evitare allarmismi. "Ho voluto e chiesto una due diligence per riesaminare gli esiti della conferenza dei servizi - spiega -. Ci è stato rilasciato un primo draft su cui ci sono delle integrazioni in corso ma con la relazione finale capiremo come andare avanti con tutte le istituzioni coinvolte". Nel documento prodotto dal dipartimento trasporti dell'ateneo piemontese si sottolinea in primis come le analisi effettuate nel progetto sono state condotte "in modo professionale" dalle società esterne incaricate e "in modo sempre professionale" sono state effettuate le verifiche da Roma Servizi per la Mobilità. Punto questo che in casa Roma si sottolinea con forza visto che certifica il fatto che i parametri sulla viabilità non sono stati manipolati e che nulla è stato nascosto. Inoltre da Trigoria si ricorda che la relazione del Politecnico non ha alcuna valenza giuridica trattandosi di un parere arrivato fuori procedura e ad oltre un anno dalla positiva chiusura della Conferenza dei Servizi.

PREVISIONI TROPPO OTTIMISTICHE - Nella versione in bozza - la relazione definitiva è attesa entro il 9 gennaio - il Politecnico elenca altre considerazioni di carattere generale come quella in cui si ricorda che le analisi effettuate si concentrano in modo assolutamente prevalente sull'area di studio (ovvero sulla zona dover sorgerà lo stadio di Tor di Valle), che le carenze sostanziali e di maggior peso riguardano prevalentemente le aree esterne a quelle oggetto della proposta progettuale e che carenze gravi riguardano il servizio ferroviario supposto, interno ed esterno all'area. Ecco perché l'analisi ha portato a ritenere da parte del Politecnico che "le previsioni effettuate siano troppo ottimistiche, perché viziate dal modo in cui la proposta è stata posta dai proponenti, rispetto alla realtà che si andrà ad affrontare".

Vedi tutte le news di Roma

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti