Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Roma-Mancini, ormai ci siamo. Defrel è più vicino all'Atalanta
© Bartoletti
Roma
0

Roma-Mancini, ormai ci siamo. Defrel è più vicino all'Atalanta

Il difensore andrebbe ad arricchire il gruppo di italiani a Trigoria. Piace Meité (Torino). Per gennaio c’è Kabak

ROMA - Mancini alla Roma, ormai ci siamo. La base di 25 milioni chiesta dall’Atalanta è costruttiva, Monchi è pronto ad anticipare i tanti ammiratori sigillando l’accordo adesso per poi abbracciare il giocatore a luglio. Una strategia simile era adottata due anni fa per Kessie e l’anno scorso per Cristante, con risultati diversi. Stavolta però la Roma ha avuto il sì di Mancini, difensore centrale capace di segnare 4 gol nel girone d’andata, e non dovrebbe restare delusa. E a dimostrazione che le due società siano in sintonia, Gregoire Defrel è vicino al trasferimento all’Atalanta: la Sampdoria, che ha preso Gabbiadini, lo restituirà alla Roma che poi lo girerà a Gasperini. Sono sfumate le possibilità inglesi, Defrel è destinato a occupare un ruolo importante nelle relazioni di Monchi. Con qualche mese di ritardo peraltro: già in estate era stato tirato in ballo nell’affare Cristante.

Roma, scongiurata l'operazione per De Rossi



AZZURRI - Continua dunque il percorso di ringiovanimento (Mancini è un ‘96) e di italianizzazione della rosa. Monchi è convinto che con il tempo un blocco azzurro, potenzialmente valido anche per la Nazionale, produrrà effetti benefici sui risultati. E così insisterà su questa linea. Così si spiega anche l’interessamento dichiarato per Andrea Belotti, centravanti che ritiene adatto all’eredità di Dzeko.

Leggi l'articolo completo sul Corriere dello Sport-Stadio in edicola

Roma, Florenzi sogna le coppe

Vedi tutte le news di Roma

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti