Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Aldair: «Roma poco ambiziosa, il Porto è più forte»
Roma
0

Aldair: «Roma poco ambiziosa, il Porto è più forte»

L'ex difensore non è ottimista in vista degli ottavi: «I portoghesi più abituati a questo tipo di gare»

ROMA - Chissà cosa darebbe Eusebio Di Francesco per avere uno come Aldair nella Roma attuale. L'ex difensore è sempre molto affezionato ai colori giallorossi ma in un'intervista al sito portoghese "Maisfutebol" non è sembrato ottimista in vista della gara di Champions League con il Porto. «Amo la Roma, mi sento romano, ma il Porto è più forte e più abituato a questo tipo di duelli. La squadra sta ancora cercando di recuperare dalla sconfitta per 7-1 a Firenze in Coppa, ma mi è già piaciuto come hanno giocato nel pareggio contro il Milan». Pluto analizza così il momento della Roma: «Il club ha subìto molti cambiamenti, sia nella direzione che nella parte tecnica. E questo sicuramente non aiuta. Penso che le cose siano migliorate negli ultimi anni, ma il modo di pensare non è ancora abbastanza ambizioso. Non posso dire che la Roma abbia la dimensione europea di altri giganti, come Barcellona o il Real Madrid, perché mancano titoli nazionali e un ruolo più importante in Champions League».

IL LEGAME CON TOTTI - Aldair sente la mancanza di Totti: «È ancora difficile per me vedere la Roma giocare e non avere Francesco in campo. E’ nato e cresciuto con il club. Tutti sanno che in futuro sarà un manager di grande importanza nel club. Per ora non ha ancora grandi poteri, ma sta imparando. È molto intelligente e sarà per sempre legato alla Roma». 

Di Francesco: "Dzeko si è tenuto qualche gol per il Porto"

Vedi tutte le news di Roma

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti