Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Serie B

Vedi Tutte
Serie B

Serie B: il Frosinone torna in vetta, la Salernitana passa a Ascoli e il Cittadella sale sul podio

Serie B: il Frosinone torna in vetta, la Salernitana passa a Ascoli e il Cittadella sale sul podio
© LAPRESSE

In attesa dei posticipi e con tre gare rinviate per la neve, i ciociari battono il Novara e si portano a +2 sull'Empoli. I veneti liquidano il Pescara e ora sono terzi

Sullo stesso argomento

 

sabato 3 marzo 2018 17:08

ROMA - Vittoria pesantissime per Frosinone e Cittadella nelle cinque gare della 29esima di B giocate oggi (tre i rinvii per neve in attesa dei tre posticipi di domani e lunedì). I ciociari hanno superato di misura il Novara al 'Matusa', tornando a vincere dopo due turni di digiuno e riprendendosi momentaneamente la vetta a +2 sull'Empoli impegnato lunedì sera a Foggia.

Successo anche per il Cittadella che liquida in casa il Pescara di Zeman e si arrampica al terzo posto solitario scavalcando momentaneamente il PAlermo (rinviata la gara dei rosnero a Parma). Prima gioia per De Canio sulla panchina della Ternana (beffata la Cremonese) e colpaccio salvezza del Cesena a La Spezia, mentre la Salernitana pssa sul campo di un Ascoli sempre più in difficoltà.

Serie B, la classifica

ASCOLI-SALERNITANA 1-3 - La gara si sblocca alla mezz’ora, esattamente al 29’ quando - dopo aver ipnotizzato poco prima Sprocati - il portiere di casa Agazzi è costretto ad arrendersi: cross di Kiyine dalla trequarti per Bocalon, che si libera del suo marcatore e da pochi passi non può sbagliare. Sotto di un gol Cosmi getta nella mischia Ganz (fuori Kanoute) già prima del riposo e nella ripresa l’Ascoli prova a reagire, ma così facendo lascia spazi per i campani che ne approfittano e prendono il largo con Cassola al 65’ (colpo di testa vincente su cross di Kiyine) e con Bocalon al 70’ (terza doppietta con la maglia della Salernitana per il bomber, bnell’occasione ben servito da Di Roberto). Inutile per i marchigiani la rete segnata in pieno recupero (96’) da Carpani: i tre punti d’oro vanno alla Salernitana che si allontana così ulteriormente dalla zona calda della classifica.

CITTADELLA-PESCARA 2-0 – A partire meglio sembrano gli abruzzesi di Zeman, che vanno vicini al vantaggio già al 9’ quando Mazzotta in torsione non inquadra la porta di poco. Prese le misure all’avversario però, il Cittadella prova ad affacciarsi in avanti e al 19’ trova il gol: contatto in area tra Gravillon e Vido, l’arbitro indica il dischetto dove si presenta capitan Iori che fa 1-0. Il Pescara incassa il colpo e reagisce, ma al 40’ è bravo Alfonso a chiudere lo specchio sul destro velenoso di Brugman dal limite. Nella ripresa invece, è ancora il Cittadella a passare e il raddoppio (64’) porta stavolta la firma di Kouame, bravo ad approfittare di uno svarione di Gravillon per involarsi verso Fiorillo e batterlo col mancino. Finisce 2-0 e con il Cittadella che si porta momentaneamente al terzo posto scavalca il Palermo (ora -1) a tre lunghezze di distanza dall’Empoli impegnato lunedì sera a Foggia.

Tutto sulla Serie B

FROSINONE-NOVARA 1-0 – A partire meglio sembranop gli abruzzesi di Zeman, che vanno vicini al vantaggio già al 9’ quando Mazzotta in torsione non inquadra la porta di poco. Prese le misure all’avversario però, il Cittadella prova ad affacciarsi in avanti e al 19’ trova il gol: contatto in area tra Gravillon e Vido, l’arbitro indica il dischetto dove si presenta capitan Iori che fa 1-0. Il Pescara incassa il colpo e reagisce, ma al 40’ è bravo Alfonso a chiudere lo specchio sul destro velenoso di Brugman dal limite. Nella ripresa invece, è ancora il Cittadella a passare e il raddoppio (64’) porta stavolta la firma di Kouame, bravo ad approfittare di uno svarione di Gravillon per involarsi verso Fiorillo e batterlo col mancino. Finisce 2-0 e con il Cittadella che si porta momentaneamente al terzo posto scavalca il Palermo (ora -1) a tre lunghezze di distanza dall’Empoli impegnato lunedì sera a Foggia.

SPEZIA-CESENA 1-2 – Ospiti subito pericolosi al 9’ con un insidioso destro di Dalmonte e in vantaggio al 21’: Cross di Vita, Di Gennaro respinge male e Kupisz insacca da distanza ravvicinata. Sei minuti dopo il Cesena sfiora il raddoppio con Jallow su cross di Donkor e viene poi ripreso dallo Spezia al 40’: corner di Mastinu e colpo di tacco vincente di Marilungo che fa 1-1. Nella ripresa sono ancora i due attaccanti protagonisti con un’azione fallita per parte, ma al 71’ Jallow si rifa e – su lancio di Kupisz – supera il portiere e poi segna in equilibrio precario regalando ai romagnoli tr epunti fondamentali nella corsa alla salvezza. Brutto stop invece per lo Spezia, che rallenta così nella lotta per i playoff.

TERNANA-CREMONESE 2-1 - Nonostante le cinque sconfitte consecutive e un ultimo posto sempre più difficiel da abbandonare gli umbri non mollano e mettono sotto i più quotati lombardi già al 7’ con un colpo di testa del bomber Montalto su cross di Favalli. Il figlio d’arte concede poi il bis prima del riposo, regalando stavolta l’assist a Defendi che fa 2-0. Nella ripresa è però un’altra Cremonese e i ragazzi di Attilio Tesser, grande ex oggi al ‘Liberati’, accorcia le distanze al 68’: Piccolo apre il gioco sulla destra, Castrovilli raccoglie e pennella un cross per Cravion che di testa va a segno. Nel finale i lombardi vanno all’assalto della porta rossoverde ma non riescono a pareggiare e a festeggiare così sono gli umbri del nuovo tecnico De Canio (al primo successo), sempre ultimi ma ora a un solo punto dall’Ascoli.

RINVIATE PER MALTEMPO - Brescia-Entella, Parma-Palermo, Pro Vercelli-Perugia.

I POSTICIPI - Avellino-Bari (domenica 4 marzo ore 15); Carpi-Venezia  (domenica 4 marzo ore 17.30); Foggia-Empoli (lunedì 5 marzo, ore 20.30)

Articoli correlati

Commenti