Frosinone

Vedi Tutte
Frosinone

Serie B Frosinone, Ciofani: «Cittadella per dare la svolta»

Serie B Frosinone, Ciofani: «Cittadella per dare la svolta»
© Getty Images

Il difensore: «Non è un problema di condizione fisica, di tecnica o di tattica, credo che ora sia un problema solo di entusiasmo»

Sullo stesso argomento

 

mercoledì 5 ottobre 2016 15:09

FROSINONE - Matteo Ciofani, difensore del Frosinone, fa il punto sulla situazione della squadra e si prospetta alla gara contro il Cittadella, in programma sabato prossimo: "In questi giorni ho avuto modo di riflettere e confrontarmi con i compagni. In questo momento veniamo meno nell'entusiasmo perché veniamo da una retrocessione. Non sottovalutiamo questo aspetto perché retrocedere vuol dire aver perso tante partite e spesso prendendo delle imbarcate non idifferenti. L'entusiasmo non si crea cosi dal giorno alla notte e dunque questo ci manca. Non è un problema di condizione fisica, di tecnica o di tattica, credo che ora sia un problema solo di entusiasmo". Il Frosinone deve tornare a soffrire: "Dobbiamo ritrovare quella voglia di saper soffrire in campo, di stare in dieci dietro la linea della palla, di saper stare anche per dieci minuti consecutivi a soffrire".

TUTTO SUL FROSINONE

RITROVIAMO NOI STESSI - "In questo momento secondo me non stiamo esprimendo nè il gioco che vuole Marino e nemmeno stiamo esprimendo il vecchio gioco di Stellone che conosciamo bene. Se i nostri attaccanti stanno soffrendo vuol dire che non possiamo fare a meno di certe caratteristiche. Ognuno di noi deve ritrovare se stesso e tornare ad esprimersi al meglio. Ora il Frosinone viene visto con altri occhi rispetto al passato dunque gli avversari vengono a giocare in maniera differente rispetto a prima. Ora siamo dati come favoriti e dunque abbiamo occhi diversi che ci guardano. Siamo una squadra forte ma che deve ritrovare le proprie caratteristiche principali". 

SERVE SACRIFICIO - "La gara con il Cittadella è quella giusta per reagire perché servirà umiltà e una partita di sacrificio in cui soffriremo. Bisogna ripartire dallo spirito di sacrificio perché ci ha tanto contraddistinto. Bisogna mettere da parte il proprio io e pensare al bene del gruppo. E' assolutamente ancora troppo presto parlare di ottica salvezza. Per ora mi accontenterei di fare anche qualche brutta prestazione ma portare a casa dei punti". 

SUI TIFOSI - "Capisco la delusione, l'amarezza dei tifosi perché ci mettono tanta passione. Noi come squadra non possiamo andare dietro a queste cose, già abbiamo problemi nostri e dobbiamo pensare a risolverli sul campo".

CLASSIFICA SERIE B

Articoli correlati

Commenti