Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Serie B Lecce, il club: «Nessuna pressione per la vicenda Chiricò»
© LAPRESSE
Lecce
0

Serie B Lecce, il club: «Nessuna pressione per la vicenda Chiricò»

La società giallorossa precisa la propria posizione con un comunicato sul suo sito ufficiale

LECCE - Questa la nota sul sito ufficiale del Lecce: "L'Unione Sportiva Lecce, con riferimento alle dichiarazioni rese da Kael Grimaldi, agente del calciatore Cosimo Chiricò, precisa che nessun componente della società è stato mai oggetto di minacce, intimidazioni o pressioni di alcun tipo in relazione alle note vicende inerenti il calciatore". Lo precisa oggi il Lecce in merito al rapporto con Cosimo Chiricò, che si sta concludendo in maniera burrascosa, secondo il procuratore a causa di veti della tifoserie ultra'. Ieri mattina la presa di posizione ufficiale della società che "per preservare il clima di serenità e unità (anche tra gli stessi tifosi), determinante nell'ultimo anno per raggiungere gli obiettivi prefissati" decide di "non rendere disponibile il calciatore Chiricò, nella speranza che questa situazione possa essere definita nel modo migliore". Nel tardo pomeriggio la replica del procuratore di Chiricò Kael Grimaldi, in cui si evidenziava che "il presidente Sticchi Damiani e la sua famiglia erano stati fatti oggetto di minacce per aver fatto giocare il proprio assistito nella gara tra Lecce e Salernitana: da qui la scelta di mettere fuori rosa il calciatore. Sono questi atteggiamenti da codice penale da condannare assolutamente - sottolineava Grimaldi - e che un principe del foro come Sticchi Damiani non può e non deve assecondare".

TUTTO SUL CALCIOMERCATO

Vedi tutte le news di Lecce

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti

In edicola

Prima pagina