Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Talent scout

Vedi Tutte
Talent scout

Issa Diop nei piani dell'Inter

Issa Diop nei piani dell'Inter

Difensore centrale, 20 anni, gioca nel Tolosa: è francese, fa parte della nazionale Under 21 e ha origini senegalesi. Cinque presenze e un gol in Ligue 1. Il club nerazzurro lo aveva cercato a lungo anche nella scorsa estate

 Stefano Chioffi

domenica 8 ottobre 2017 19:38

ROMA - L’Inter continua a studiare Issa Diop, ha preparato nuove relazioni, è sempre in prima fila: aveva provato a portarlo in Italia già in estate, ma il braccio di ferro con il Tolosa per il prezzo del suo cartellino era proseguito senza buoni risultati. Il nome di Issa Diop è ancora sull’agenda del direttore sportivo Piero Ausilio e di Walter Sabatini, coordinatore dell'area tecnica di Suning. E’ un difensore centrale, ha origini senegalesi e con la nazionale francese Under 19 ha vinto nel 2016 l’Europeo di categoria battendo in finale per 4-0 l’Italia di Meret e Cutrone, di Locatelli e Romagna. Titolare, maglia numero 5, faceva parte di un gruppo d’oro guidato dal ct Ludovic Batelli. La stella era Kylian Mbappé, passato in estate dal Monaco al Paris Saint Germain per 190 milioni di euro. Era anche la Francia di Marcus Thuram, attaccante (lanciato dal Sochaux e ora al Guingamp), figlio di Lilian, ex centrale di Parma e Juve. 

LA STORIA - Issa Diop ha vent’anni, è abituato a muoversi in una difesa a quattro e ha appena cominciato la sua terza stagione da titolare nel Tolosa. E’ un destro naturale, ma può essere impiegato anche sul centro-sinistra. E’ alto un metro e 94, ha un fisico da basket, ma è svelto nei recuperi e nelle chiusure. Spigliato, sempre attento in marcatura e ordinato in fase di appoggio. Nipote d’arte, suo nonno Labysse è stato il primo senegalese a giocare in Ligue 1. 

IL CT DESCHAMPS - E’ nato a Tolosa il 9 gennaio del 1997, è cresciuto nel club della sua città. Si è già conquistato un posto nella Francia Under 21 di ct Sylvain Ripoll e viene tenuto sotto osservazione dal ct Didier Deschamps. Ha un obiettivo: guadagnarsi la convocazione al Mondiale del 2018, traguardo sempre più vicino per la Francia dopo la vittoria di sabato sera in Bulgaria grazie a un gol di Blaise Matuidi. Issa Diop è anche nei piani del Paris Saint Germain e del Monaco. Il Tolosa chiede dieci milioni di euro e lo ha blindato con un contratto fino al 2020. 

CINQUE GARE E UN GOL - Issa Diop si è confermato su buoni livelli anche in questa prima parte della stagione: cinque presenze in Ligue 1 e un gol di destro contro il Rennes. Rappresenta il grande tesoro della squadra allenata da Pascal Dupraz, che occupa il quattordicesimo posto in classifica (otto punti in otto giornate). E’ giovane, Issa Diop, ma vanta già una discreta esperienza: tra coppe e campionato, ha giocato 59 partite con il Tolosa, segnando quattro gol e firmando due assist. E’ un prodotto della società viola-bianco, fondata nel 1970 e arrivata due volte terza in campionato (nel 1987 e nel 2007). Ha debuttato in Ligue 1 il 28 novembre del 2015 nella gara con il Nizza (2-0): l’allenatore del Tolosa era Dominique Arribagé.

Articoli correlati

Commenti