Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Talent scout

Vedi Tutte
Talent scout

Mauro Junior, che debutto nel Psv

Mauro Junior, che debutto nel Psv

Ala classica, da 4-3-3, diciotto anni, mancino, è il ventiduesimo brasiliano nella storia del club di Eindhoven. E' arrivato in estate dal Desportivo e ha festeggiato la sua prima partita nel campionato olandese con un gol al Venlo.

 Stefano Chioffi

mercoledì 18 ottobre 2017 18:52

ROMA - La regola? Girare il mondo in cerca di talenti. Il segreto del prestigio guadagnato nel tempo dal Psv Eindhoven, che insegue ora il terzo titolo negli ultimi quattro campionati, è nato spesso anche per merito del lavoro dei suoi osservatori. Viaggi, relazioni da tutto il mondo, una lunga lista di collaboratori. Fare scouting è una specialità della struttura organizzativa del Psv, ma che appartiene più in generale proprio alla cultura dei club olandesi: dall’Ajax al Feyenoord. E il Brasile, da sempre, è uno dei principali poli di riferimento per la società di Eindhoven, che ha pescato a quelle latitudini prima Romario (era il 1988, aveva ventidue anni e giocava nel Vasco da Gama) e più avanti Ronaldo (era il 1994, era appena diventato maggiorenne e si era fatto conoscere nel Cruzeiro).

LA PARTENZA - Allenato da cinque stagioni da Phillip Cocu, il Psv ha dominato la prima parte di questo campionato. E’ in testa alla classifica, ha conquistato ventuno punti in otto giornate, si trova a +5 sull’Ajax e sui campioni in carica del Feyenoord. Sette vittorie e solo una sconfitta (0-2), in casa dell’Heerenveen. E il nuovo Psv sta scoprendo anche le magie di un baby che arriva dal Brasile: Mauro Junior è una delle sorprese più belle, ha diciotto anni, è un’ala da 4-3-3, è sbarcato a Eindhoven in estate e ha regalato subito spettacolo nella squadra Under 21. Ha mantenuto le promesse anche nel debutto in Eredivisie: domenica scorsa, infatti, ha festeggiato il battesimo con un gol al VVV-Venlo, gara vinta per 5-2 dal Psv. Cocu lo ha schierato all’inizio del secondo tempo al posto di Steven Bergwijn, classe 1997, autore di una doppetta. 

I BRASILIANI DEL PSV - Mauro Junior si è distinto in passato nella nazionale verdeoro Under 17, durante la gestione di Caio Zanardi. E’ nato il 6 maggio del 1999 a San Paolo. I dirigenti del club olandese lo hanno preso dal Desportivo Brasil. Gli hanno fatto firmare un contratto fino al 2022. E’ alto un metro e 71, ha cominciato la sua carriera nel ruolo di trequartista, prima di essere trasformato in un’ala. E’ mancino, ma si muove quasi sempre sulla fascia destra: accelerazioni, numeri di grande classe, agilità, fantasia. Dennis Haar, il tecnico del Psv Under 21, lo ha seguito da vicino in questa prima fase di ambientamento. E ora Cocu lo sta facendo allenare in prima squadra. Mauro Jaqueson Junior Ferreira dos Santos, questo il suo nome completo, è il ventiduesimo brasiliano nella storia del Psv dopo Alcides, Alex, Cassio, Claudio, Cleberson, Diego Tardelli, Edno, Fagner, Gerson, Gomes, Jonathan Reis, Jorginho Paulista, Leandro Bonfim, Marcelo, Marcelo Ramos, Marcos, Marquinho, Robert, Romario, Ronaldo e Vampeta.

Archivio Talent Scout

 

Articoli correlati

Commenti