Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Schuurs, la nuova scoperta dell'Ajax
Talent scout
0

Schuurs, la nuova scoperta dell'Ajax

Difensore centrale, diciotto anni, olandese, otto gol in Jupiler League con la maglia del Fortuna Sittard, promosso in Eredivisie. E' costato due milioni di euro e ha firmato un contratto fino al 2022.

ROMA - C’è stata anche una piccola riunione di famiglia. I suoi genitori gli avevano consigliato di accettare l’offerta del Psv Eindhoven, che ha vinto tre titoli nelle ultime quattro stagioni: il contratto era sul tavolo, così come quello proposto dall’Ajax e dal Feyenoord. Ma Perr Schuurs, diciotto anni, difensore centrale, stile e personalità, una carriera che sta prendendo forma con referenze da collezione, nazionale olandese Under 19, ha seguito solo i suoi ragionamenti, non si è fatto condizionare, e alla fine ha deciso di firmare per l’Ajax. Ha concluso la stagione da protagonista nel Fortuna Sittard, in Jupiler League, la serie B del suo Paese, e tra qualche giorno comincerà la preparazione nel club di Amsterdam, che progetta il riscatto con l’aiuto del tecnico Erik Ten Hag, collaboratore di Pep Guardiola dal 2013 al 2015 nel Bayern Monaco. Ha prevalso il fascino dell’Ajax, che però ha festeggiato l’ultimo “scudetto” nel 2014 con Frank De Boer, l’uomo del poker, dei quattro trionfi consecutivi, prima di conoscere gli esoneri nell’Inter e nel Crystal Palace.

VAN DER SAR - Schuurs si è legato all’Ajax per quattro stagioni, fino al 2022: è stato presentato dal direttore generale Edwin Van der Sar, ex portiere della Juve e del Manchester United. Rappresenta una delle grandi promesse del calcio olandese, è nato il 26 novembre del 1999 a Nieuwstadt, si è formato nel Fortuna Sittard e il suo cartellino è costato all’Ajax due milioni di euro. Ten Hag è pronto a valorizzarlo, a promuoverlo subito titolare, magari accanto a Matthijs De Ligt, coetaneo di Schuurs, corteggiato dalla Juve, gestito dal manager Barry Hulshoff e valutato quaranta milioni di euro dai dirigenti dell’Ajax.

IL CAPITANO - Schuurs è un difensore che ha la visione di gioco e l’eleganza di un regista. Si è imposto a Sittard, quasi sessanta chilometri di macchina da Eindhoven. In una linea difensiva a quattro, si muove quasi sempre sul centro-destra, è alto un metro e 93, pesa 80 chili, governa il reparto, imposta l’azione, è attento e ordinato. Agilità, senso della posizione, freddezza, maturità: nel Fortuna Sittard ha ricevuto subito la fascia di capitano dall’allenatore nigeriano Sunday Oliseh, ex mediano della Reggiana, della Juve e del Borussia Dortmund. Si sgancia in occasione dei calci piazzati, colpisce bene di testa, si prende spesso l’incarico di tirare le punizioni. Ha segnato otto gol (compresa una doppietta all’Rkc Waalwijk) nello scorso campionato e ha aiutato il Fortuna Sittard a tornare in Eredivisie dopo sedici anni. Ora c’è l’Ajax: gli esami continuano.

Vedi tutte le news di Talent scout

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti