Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Manolas sorride, la Grecia batte l'Estonia 1-0. Dilaga la Svizzera: 6-0 all'Islanda
Nations League
0

Manolas sorride, la Grecia batte l'Estonia 1-0. Dilaga la Svizzera: 6-0 all'Islanda

Agli ellenici basta una rete di Fortounis per battere i baltici. Nel pomeriggio larga vittoria degli uomini di Petkovic che con una prova di forza affossano l'Islanda. Vincono Bielorussia, Finlandia e Lussemburgo

ROMA - Una girandola di gol chiude la prima giornata di Nations League. Da sottolineare la prova della Svizzera, che a San Gallo dilaga e vince 6-0 con un'Islanda che è lontana parente di quella vista al Mondiale, dove nonostante un girone con Argentina e Croazia non aveva per nulla sfigurato. Petkovic, dal canto suo, può sorridere vista la convincente prova dei suoi, e si gode i primi punti della competizione. In campo anche Finlandia-Ungheria, con gli scandinavi che vincono di misura grazie alla rete di Pukki. Nell'altra gara del pomeriggio, larga vittoria della Bielorussia che supera 5-0 il San Marino. In serata arrivano le vittorie di Grecia e Lussemburgo.

DIVISIONE A: Gruppo 2 - La Svizzera di Petkovic ospita al Kybunpark di San Gallo l'Islanda. L'ex tecnico della Lazio vuole i tre punti e schiera dal primo minuto il milanista Rodriguez, Xhaka e Shaqiri. Padroni di casa subito in vantaggio al 13' dopo un'azione insistita. Palla sui piedi del difensore rossonero e assist a Zuber che è bravo a coordinarsi e a lasciar partire un gran sinistro che si infila sotto l'incrocio. Al 18' l' Islanda abbozza una reazione, la conclusione di Gislason però è angolata ma debole, Sommer si distende e blocca. Partita veloce e divertente con continui ribaltamenti di fronte. La Svizzera ci crede di più e al 23' arriva il raddoppio. Nasce tutto da una velenosa punizione dell'ex Inter Shakiri: il portiere islandese respinge sui piedi di Schar che involontariamente serve Zakaria. Il centrocampista del Borussia Monchengladbach da due passi non sbaglia. Ancora elvetici pericolosi al 34'. Rodriguez da calcio d'angolo mette un cross al centro, la difesa islandese respinge male e la palla finisce sui piedi di Shaqiri, che da fuori area prova una mezza rovesciata. Splendido gesto atletico, ma palla di molto sopra la traversa. L'ex Inter si dimostra in splendida condizione, come testimoniato al 45' quando serve un assist al bacio sui piedi di Seferovic, che tira al volo ad incrociare senza trovare però la porta. Ripresa che si apre con lo stesso registro, gli elvetici spingono e gli islandesi soffrono. Al 53' Shaqiri cala il sipario sul match con un gol spettacolare. Punizione a giro dalla tre quarti sul quale il portiere islandese prova a distendersi senza riuscire a intercettare la palla. Eurogol dell'ex Inter e 3-0. Al 57' inizia lo show di Seferovic: l'attaccante del Benfica sigla il quarto gol con il piattone, gli vengono annullate due reti per fuorigioco e serve l'assist per il 5-0 di Ajeti. I padroni di casa dilagano e siglano sul finale anche il sesto gol con Mehmedi.

DIVISIONE C: Gruppo 2 -  Al Tampere Stadium la Finlandia riceve l'Ungheria. Gli scandinavi trovano il vantaggio al 7' grazie a Pukki. L'Ungheria prova a reagire prima con Stieber e poi con Sallai, ma le loro conclusioni sono imprecise. Nella ripresa la Finlandia spinge alla ricerca del gol della sicurezza, senza però riuscire a chiudere la gara come vorrebbe. Vittoria di misura, che vale i primi tre punti nella competizione. Nell'altra gara del gruppo l'Estonia ospita la Grecia. A Tallin Skibbe schiera dal primo minuto Kostas Manolas e l'ex Roma Torosidis. Partono subito bene gli ellenici, che esprimono un calcio aggressivo e manifestano la loro superiorità sia tattica che tecnica, tanto che al 14' Fortounis firma il vantaggio finalizzando un assist al bacio di Mitroglu. L'Estonia prova a spaventare la Grecia ma i suoi tentativi rimbalzano su una attenta e ben organizzata difesa greca. L'ultima occasione del match è sui piedi di Fortounis al 90', ma la spreca sbagliando a tu per tu con il portiere. Finisce così, 0-1. Ora gli estoni cercheranno la rivincita alla seconda giornata, nel 'derby del nord' contro la Finlandia capolista. 

DIVISIONE D: Gruppo 2 - Si gioca a Minsk Bielorussia-San Marino. Partenza sprint dei padroni di casa che dopo 4 minuti trovano subito il vantaggio con Stasevich. L'attaccante del Bate Borisov finalizza un'azione nata da Laptev con un tiro ad incrociare che si infila nell'angolino basso. Insistono i bielorussi al 13', questa volta è il palo a negare la gioia a Dragun. Gioia rimandata solo di qualche minuto, al 26', quando segna il 2-0. Nekhajchik spinge sulla fascia e mette al centro un cross sul quale l'attaccante si fa trovare pronto e colpisce di testa siglando il doppio vantaggio. Il San Marino non reagisce e soffre le azioni dei padroni di casa, che al 33' hanno l'occasione di mettere il sigillo alla partita con Bressan. Il suo destro da fuori area sfiora però il palo e si spegne sul fondo. Al 67' Saroka, entrato al posto di Laptev - autore dell'assist che ha aperto le marcature - sigla il 3-0. La Bielorussia non si accontenta del largo risultato. Al 87' arriva la doppietta di Dragun, e al 91' Kovalev firma il pokerissimo. Esordio vincente anche per il Lussemburgo a cui 'bastano' quattro reti per avere la meglio sulla Moldavia. Malget apre le marcature alla mezz'ora, Thill al 60' suggella il risultato. Al 75' il tris di Sinani, e al 83' la rete di Martins Pereira mette la parola fine al match. Padroni di casa che raggiungono così la Bielorussia in testa alla classifica del gruppo con tre punti.

Vedi tutte le news di Nations League

Per approfondire

Potrebbero interessarti