Moto GP Esports Series: Lorenzo Daretti pronto al bis
Altre eSports
0

Moto GP Esports Series: Lorenzo Daretti pronto al bis

Il campione del mondo in carica della competizione esport della Moto GP risponde ai nostri microfoni virtuali nel giorno dell'inizio delle qualifiche per la stagione 2018.

Il videogiocatore dei Mkers è pronto a rispolverare il proprio pad per tornare sulla sella virtuale della sua moto. Hanno finalmente inizio le qualifiche per la stagione 2018 e non potevamo mancare di intervistare Lorenzo "Trastevere73" Daretti, il primo campione del mondo di Moto GP Esports, il campionato parallelo alla classica Moto GP ma disputato sul videogioco. Quest'anno non solo PS4 ma anche i giocatori di PC e Xbox potranno partecipare alle qualifiche, rendendo il tutto molto più difficile.

Ma quanto è cambiato il gioco in appena un anno, Lorenzo?

Il gioco è cambiato molto, oserei dire quasi rivoluzionato. Hanno fatto un passo avanti enorme dal punto di vista del gameplay, delle piste e della modalità spettatore. Da segnalare però qualche mezzo passo falso a mio avviso come la rimozione delle livree personalizzate, l'obbligo di dover usare il proprio pilota in multiplayer in base al team: nulla, tuttavia, che non possa essere ancora migliorato e che in ogni caso non intacca la bontà del gioco sotto il profilo strutturale.

Quale credi sia invece la situazione della parte online, ovvero la più importante per la componente competitiva?

Il gameplay online devo ammettere che è stato ottimizzato passo passo ed è attualmente ad altissimi livelli. Ad esempio quando ci si avvicinava a un'altra moto c'era la possibilità che l'avversario venisse spinto senza alcuna colpa: problema risolto stabilizzando ancora di più la connessione dei server di gioco. Per il resto confermo che si tratta di un gran gioco e l'esperienza in single player come in multiplayer è vicinissima alla realtà.

Quali sono le tue personali sensazioni per questa stagione?

Posso vantare ancora qualche World Record in alcune piste e mi sento molto determinato e concentrato. Non vedo l'ora che la nuova stagione abbia inizio per potermi mettere nuovamente alla prova. Quest' anno, tuttavia, sarà più difficile riconfermarsi perché ci saranno molti più giocatori: la concorrenza però non mi fa affato paura, anzi mi sprona a impegnarmi ancora di più.

Nuova stagione, nuovo format delle qualifiche: qual è la tua opinione in merito?

Il format delle qualifiche è più complicato rispetto allo scorso anno: a qualificarsi sarà solo il primo in classifica di ogni piattaforma. Personalmente però credo sia più un vantaggio per tutti perché i piloti qualificati avranno la possibilità di disputare due gare, le due semifinali, per giocarsi l'accesso alla finale.

Qual è il tuo obiettivo per questo 2018?

Il mio obbiettivo è di qualificarmi il prima possibile per la finale, ovvero in una delle prime 4 Challenges, per poi andare a disputare la prima semifinale che si svolgerà nel circuito di Misano, uno dei miei circuiti. Ed è anche il circuito che l'anno scorso mi consentì di qualificarmi. Essendo un totale di 8 Challenges passeranno i migliori 8 di ogni piattaforma: sarà difficile ma non impossibile e con i Mkers sono e siamo più forti che mai.

E allora in bocca al lupo a Lorenzo e a tutti gli altri giocatori italiani che tenteranno di scalare le qualifiche della Moto GP Esport Series.

Servizio a cura di GEC - Giochi Elettronici Competitivi

Vedi tutte le news di Altre eSports

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti

In edicola

Prima pagina