EVC CSGO: I GameZone sono Campioni della Winter Season
CS:GO
0

EVC CSGO: I GameZone sono Campioni della Winter Season

A Milano sabato 15 si sono disputate le finali dell'ESL Vodafone Championship di Counter Strike: Global Offensive: un vero e proprio successo.

ESL Italia ha avuto il coraggio dopo l’edizione passata di riproporre ancora una volta il popolare sparatutto targato Valve e ha avuto ragione portando in lan un titolo che meglio si presta rispetto a tutti gli altri allo spettacolo dal vivo e che ha saputo regalare al pubblico, numeroso e in visibilio, delle giocate eccezionali grazie al match tra GameZone e RisingNote. La cornice di pubblico è stata caratterizzata dalla presenza della community italiana di Counter Strike: Global Offensive intervenuta in massa all’interno della fantastica location del Vodafone theatre a Milano che ormai si sta ritagliando sempre più un posto d’onore nel mondo esport garantendo massima spettacolarità e partecipazione sia per il pubblico presente dal vivo che da chi ha seguito l’evento comodamente da casa.

Al timone dello streaming ottima prova di Gianni “Chianu” Chianucci e Simone “Akira” Trimarchi capaci di impreziosire con il loro commento di grande qualità il match tra le due squadre azzurre, entrambi sono apparsi decisamente molto affiatati e hanno saputo creare la giusta atmosfera in occasione della finale. Bene anche gli analyst desk, molto apprezzabile il fatto che Ivan “Rampage in the Box” Grieco seppur non uno specialista di CS:GO si sia messo in gioco offrendo diversi spunti interessanti intrattenendo il pubblico in modo efficace, sempre solido invece il commento tecnico di Guglielmo “Gugli” Carraro che ormai è diventato una vera e propria istituzione nel panorama videoludico del gioco Valve riuscendo a ritagliarsi un ottimo lavoro come “analista” in questa edizione invernale delle ESL Vodafone Championship.

Dal punto di vista sportivo a vincere sono stati i GameZone capaci di compiere una vera e propria impresa essendo giunti a Milano senza una preparazione adeguata con alcuni giocatori sbarcati nel capoluogo lombardo addirittura durante la notte del 15 dicembre. Come per le più belle favole con lieto fine tuttavia la formazione guidata da Simone “Simoz” GIovannini ha trionfato andando a prendersi una coppa che è stata a lungo sfiorata in più di un’occasione in passato ma finalmente agguantata grazie ad un ottimo gioco di squadra e grazie all’ottima prestazione del giocatore ucraino Vladyslav 'arch' Svistov eletto MVP dell’intera finale grazie ad una prestazione mostruosa su entrambe le mappe. I RisingNote dopo aver giocato un ottimo campionato sono crollati proprio in finale, la squadra è apparsa poco concentrata in particolare su “Mirage” dove i GameZone sono riusciti a salire in cattedra molto rapidamente finendo per chiudere i conti sul 16-9 in proprio favore stupendo tutti per la qualità del gioco espresso.

A seguito della cocente sconfitta su Mirage i RisingNote hanno allora cercato di ritrovare motivazioni e gioco provando ad imporre la propria superiorità sulla mappa successiva “Dust2” arrivando a sole due lunghezze dalla vittoria che avrebbe significato anche l’accesso alla terza mappa che molto probabilmente avrebbe favorito i RisingNote. Tuttavia proprio quando tutto sembrava ormai perduto i GameZone sono riusciti a strappare ai propri avversari dei round importantissimi finendo per chiudere sul 16-14 in loro favore anche la seconda mappa della finale delle EVC di Counter Strike: Global Offensive. Ad alzare la coppa è stato proprio il capitano dei GameZone Simone “Simoz” GIovannini che ha annunciato il proprio “ritiro” come giocatore competitivo ma ci ha tenuto a precisare che continuerà la propria carriera come allenatore, un percorso che potrebbe regalargli ulteriori soddisfazioni.

I GameZone oltre ad essersi aggiudicati i 3000€ messi in palio dal ESL Italia hanno strappato un ticket per la ESEA S29 - Climber Cup dove sono attesi al banco di prova internazionale contro la formazione dei DefuseKids anche se dovranno fare a meno proprio della loro punta di diamante Vladyslav 'arch' Svistov che sarà sostituito da un altro giocatore non ancora noto. Ai RisingNote sono invece andati 2000€ per il secondo posto assoluto mentre Team Forge e Outplayed si sono aggiudicati i 1000€ attribuibili al terzo/quarto posto.

Cala quindi il sipario sulle ESL Vodafone Championship invernali che hanno avuto il merito di regalarci un esport di altissima qualità a pochi giorni dal Natale ma soprattutto dall’inizio della nuova stagione 2019 che potrebbe regalare nuovi spettacolari colpi di scena.

Servizio a cura di GEC - Giochi Elettronici Competitivi

Vedi tutte le news di CS:GO

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti

In edicola

Prima pagina