Formula 1

Vedi Tutte
Formula 1

F1, Pirelli: «Con gomme 2017 più facile attaccare»

F1, Pirelli: «Con gomme 2017 più facile attaccare»
© ANSA

Il direttore Motorsport Paul Hembery ha svelato oggi ad Abu Dhabi gli pneumatici per la prossima stagione

Sullo stesso argomento

 

giovedì 24 novembre 2016 17:39

ABU DHABI - «L'obiettivo delle gomme 2017 è ottenere un degrado inferiore rispetto a oggi, e quindi consentire ai piloti di attaccare maggiormente». Parola di Paul Hembery, direttore Motorsport Pirelli nel corso della presentazione ad Abu Dhabi delle gomme per la stagione 2017 di Formula 1: «Il lavoro continuerà anche nel 2017 per la definizione delle gomme 2018 - aggiunge Hembery - Siamo soddisfatti dei risultati raggiunti finora con i test iniziati ad agosto. Siamo partiti da un progetto virtuale perché non esistevano le F1 capaci di replicare le prestazioni che ci attendono il prossimo anno. Ma grazie ai tre team che hanno tagliato le mule cars ecco il prodotto per la F1 2017. Ora entriamo in una nuova avventura per la F1. Non vediamo l'ora di provare le gomme larghe ai test di febbraio in Spagna, e soprattutto sulle monoposto 2017 che forniranno un aumento di carico aerodinamico e di prestazione che dovrebbe portarci a scendere di 2-3 secondi nei tempi sul giro. A Barcellona proveremo le gomme larghe in tutte le mescole, e anche full wet e intermedia».

GLI PNEUMATICI Più larghi, più veloci e più resistenti. Ecco gli pneumatici edizione 2017. La casa milanese ha svelato l'intera gamma P Zero di gomme nelle nuove misure e specifiche e mostrato per la prima volta il battistrada delle versioni Cinturato Intermediate e Wet. Più 60 mm in larghezza per l'anteriore: da 245 a 305 mm. Più 80 mm per il posteriore, da 325 a 405 mm. L'incremento in larghezza dei pneumatici 2017 è quindi del 25% rispetto alla misura attuale, e ciò vale sia per le gomme slick sia per intermedie e full wet. I Cinturato intermedio avranno inoltre un diametro di 675 mm mentre i Cinturato wet avranno un diametro di 680 mm. Immutato rispetto a oggi il calettamento, ovvero il diametro del cerchio: 13 pollici. Grazie a una modifica del regolamento sportivo FIA, lo sviluppo dei pneumatici 2017 si articola su 10 sessioni per un totale di 24 giornate di test/macchina.

TEST Il programma in pista è iniziato nei primi giorni di agosto ed è proseguito fino alla scorsa settimana, con la Ferrari impegnata in pista ad Abu Dhabi. Martedì 29, due giorni dopo il GP conclusivo del Mondiale 2016, sempre il circuito di Yas Marina ospiterà in pista i team Mercedes, Red Bull e Ferrari. I tre team hanno messo a disposizione una F1 2015 modificata secondo una precisa direttiva tecnica emessa da Fia e con l'obiettivo di simulare le prestazioni attese il prossimo anno: più carico aerodinamico, carreggiata allargata e nuove misure dei pneumatici le differenze più significative. Ognuno ha disputato finora sessioni dedicate per un identico totale di 7 giornate/macchina (i dettagli nel calendario allegato) e suddividendo equamente i programmi di sviluppo con pneumatici slick nelle loro diverse mescole e con gomme Intermediate e Wet. Quello del 29 novembre ad Abu Dhabi sarà quindi l'ottavo giorno di test per ogni team, per un totale di 24 giornate/macchina a completare il programma di sviluppo condiviso fra FIA, Teams e Pirelli.

Pirelli verso il 2017

Articoli correlati

Commenti