Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Formula 1

Vedi Tutte
Formula 1

F1, Horner: «Mi manca il rombo dei motori V10»

F1, Horner: «Mi manca il rombo dei motori V10»
© lapresse

Il team manager della Red Bull spera che nel futuro del Circus ci sia più spazio per gli aspetti spettacolari e meno per la tecnologia

Sullo stesso argomento

 

mercoledì 25 gennaio 2017 10:33

ROMA - Più spettacolo e meno tecnologia: è la ricetta di Christian Horner, team manager della Red Bull, per rinnovare la Formula 1. Quasi un suggerimento ai nuovi proprietari di Liberty Media, che hanno appena rilevato i diritti del Circus. «Servirebbe più intrattenimento e meno tecnologia. Preferirei tornare a un motore V10 aspirato con un normale sistema di recupero dell'energia. Sarebbe più attraente per il pubblico - spiega Horner a ESPN - al momento abbiamo una tecnologia così complessa che i tifosi non la capiscono».

ROMBO Secondo Horner bisogna trovare il giusto mix tra tecnologia e spettacolo: «Servono auto che causino un forte impatto emozionale e che agli occhi degli spettatori rendano eroi i piloti». Uno dei fattori determinanti sarà ridare alle monoposto un suono rombante e aggressivo: «fa parte del Dna della F1. L'anno scorso a Suzuka durante un'esibizione ascoltammo un V10 della Honda McLaren e tutti si girarono per sentire il suo rombo». Il frastornante rombo delle monoposto che furono, insomma, è l'unica cosa che manca alle vetture del 2017, rivoluzionate dalle nuove regole: «Le nuove vetture hanno un look fantastico - conclude - l'unica cosa che dobbiamo ancora fare è migliorare il suono».

Tutto sulla F1

Articoli correlati

Commenti