Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Formula 1

Vedi Tutte
Formula 1

F1, Lauda: «Una decisione contro le donne»

F1, Lauda: «Una decisione contro le donne»
© EPA

L'ex pilota è molto critico sulla scelta di togliere le grid girls

Sullo stesso argomento

 

venerdì 2 febbraio 2018 16:43

ROMA – Prosegue, a due giorni di distanza, la polemica sulla decisione da parte di Liberty Media di eliminare la presenza delle “ombrelline” a partire da questa stagione. È intervenuto sull'argomento anche, un grande pilota del passato come Niki Lauda, ora dirigente della Mercedes. «È una decisione contro le donne, l'emancipazione non c'entra» Queste le sue parole espresse sul portale online del quotidiano viennese Der Standard.

DECISIONE CONTROVERSA «Di certo questa decisione non aiuta le donne. Basterebbe vestirle un po' di più. Penso sia un gran peccato eliminare una tradizione della Formula Uno, soprattutto perché tutto questo non favorisce il genere femminile» aggiunge il 68enne, ricordando che al gran premio austriaco le grid girls indossavano il “dirndl”, il tradizionale vestito delle contadine tirolesi. «Le grid girls fanno parte della Formula 1 e dovrebbero farlo anche in futuro. Le “ombrelline” sono una cosa, donne in carriera un'altra. Se proseguiamo su questa strada, presto non ci saranno neanche più le cheerleader negli Usa». Ha concluso Lauda.

Ecclestone: «Le grid girls erano parte dello spettacolo»

Tutto sulla F1

Articoli correlati

Commenti