Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

F1 Ungheria, Wolff: «Non abbiamo un pilota numero due»
© LAPRESSE
Formula 1
0

F1 Ungheria, Wolff: «Non abbiamo un pilota numero due»

Il team principal della Mercedes ha commentato il risultato della gara e ha rimarcato l'ottima prestazione di Bottas

BUDAPEST – C’è soddisfazione in casa Mercedes dopo la seconda vittoria consecutiva per Lewis Hamilton, arrivata appena prima della pausa estiva e che permette al pilota britannico di incrementare il vantaggio in classifica. Il team principal Toto Wolff ha ammesso: «Siamo arrivati a Budapest per limitare i danni, e invece andiamo in vacanza con ancora più punti di vantaggio. Anche se non sono soddisfatto al 100% perché Bottas avrebbe meritato il podio, ma ha avuto gomme troppo usurate nel finale per difendere la seconda posizione».

RUOLO Il dirigente austriaco ci ha tenuto a precisare il ruolo dei due piloti e soprattutto la posizione di Bottas che non è quella di una seconda guida: «Non abbiamo un pilota numero due. Per come ha corso credo che sia la migliore gara da quando è in Mercedes per Bottas. Avrebbe sicuramente meritato di finire in seconda posizione, ovvero dove ha iniziato e dove si trovava al termine del primo giro. Forse la parola scudiero non gli rende giustizia, ha guidato in maniera sensazionale e ha aiutato Lewis a costruire la sua leadership. Per quanto riguarda i contatti con Vettel e Ricciardo, quello con Sebastian è stato un normale incidente di gara, e anche il secondo con Ricciardo non è certo stato fatto di proposito».

CLASSIFICA

CALENDARIO

Vedi tutte le news di Formula 1

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti

In edicola