Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Ferrari

Vedi Tutte
Ferrari

F1 Ferrari, Arrivabene: «Noi fortunati, Mercedes arroganti»

© Action Images / Reuters

Il team principal delle Rosse esalta la strategia di gara del suo team e il secondo posto di Vettel a Montecarlo

 

domenica 24 maggio 2015 17:04

MONTECARLO - Maurizio Arrivabene ringrazia per l'errore di strategia della Mercedes con Hamilton che ha di fatto regalato il secondo posto a Sebastian Vettel nel Gp di Monaco. Nella manovra del box tedesco, però, il team principal della Ferrari riscontra un pizzico di arroganza di chi si sente superiore agli altri concorrenti. «Abbiamo avuto un po’ di fortuna a essere sinceri, ma la fortuna va cercata. Loro sono stati un po’ arroganti, pensando di fare un cambio e poi passarci, ma Seb ha guidato da fenomeno e siamo andati avanti noi, sono contento». 

FERRARI PIU’ FURBE Secondo Arrivabene, dunque, il segreto del risultato di Vettel è stata la strategia della Ferrari: «Pensavamo che uscendo facessero un po' di cinema e quindi siamo stati molto calmi, non abbiamo sbagliato strategia. Loro sono più forti e più intelligenti, ma questa volta noi siamo stati più furbi». Se Vettel ha concluso al secondo posto, Kimi Raikkonen, partito sesto ha chiuso nell'identica posizione, dopo un contatto sospetto con Ricciardo, quinto. «Peccato per Kimi, la sua gara rispecchia la sua qualifica di ieri. Nel contatto con Ricciardo, il pilota della Red Bull si è allargato troppo. Noi abbiamo chiamato Charlie (Whiting, il direttore di corsa della FIA ndr) e qualcosa deve essere successo perchè poi il suo team via radio gli ha chiesto di ridare la posizione al suo compagno» spiega Arrivabene. «Comunque e' andata bene. Inutile dire che dobbiamo lavorare. Pensiamo alla prossima gara e andiamo avanti». 

Per Approfondire

Commenti