IN Roma

IN Roma

Vedi Tutte
IN Roma

L'estate del Vittoriano, tra jazz e arte

L'estate del Vittoriano, tra jazz e arte

A partire da oggi, 1° luglio, fino al 30 settembre sulla Terrazza panoramica tre mesi di musica, incontri e cultura

Sullo stesso argomento

 

venerdì 1 luglio 2016 15:37

Il Complesso del Vittoriano sarà protagonista dell’estate romana con “Vittoriano, appuntamenti d’arte e musica” da oggi, 1° luglio, fino al 30 settembre. Una serie di eventi gratuiti che comprendono mostre, incontri culturali e i concerti dei più grandi artisti della scena jazz italiana. La kermesse è organizzata dal Polo Museale del Lazio, e la maggior parte degli incontri si terranno presso la Terrazza panoramica della Caffetteria del Vittoriano. Momenti magici di arte e di cultura – fortemente voluti dal direttore del Polo Edith Gabrielli, con la collaborazione del direttore del Vittoriano Gabriella Musto – da vivere in uno dei monumenti più significativi della Capitale e dell’Italia intera. 

Tutti i venerdì sulla Terrazza l’appuntamento è con il grande jazz e con i migliori talenti italiani che si esibiranno con un “The best of” del loro repertorio. Si parte stasera con il “Perfectrio” di Roberto Gatto, a seguire toccherà via via a Enrico Zanisi (8 luglio), Danilo Rea (15 luglio), Stefano Di Battista (22 luglio), Silvia Barba e Pippo Martino (29 luglio), Gianluca Petrella (5 agosto) e Flavio Boltro (26 agosto). A settembre, invece, la scena sarà dedicata alle stelle femminili della musica italiana con cinque live da non perdere: Marina Rei (2 settembre), Naomi Berrill (9 settembre), Joan Thiele (16 settembre), Pilaer (23 settembre) e Margherita Vicario (30 settembre). 

Musica a parte sarà l’arte la protagonista assoluta dell’estate del Vittoriano che a partire da mercoledì 13 luglio darà vita, sempre sulla magnifica Terrazza con vista mozzafiato sui Fori Imperiali, a un ciclo di cinque conversazioni curate da Maria Giuseppina Di Monte che coinvolgeranno alcuni dei più importati artisti e intellettuali italiani e stranieri sui rapporti tra arte, società, politica e religione. Si tratterà di veri e propri “insight”, ovvero affondi nel mondo della cultura. 

In più il Vittoriano accenderà i riflettori sulla grande canzone d’autore italiana con una mostra fotografica, che aprirà prossimamente, a cura di Ernesto Assante su Lucio Dalla

Articoli correlati

Commenti