IN Roma

IN Roma

Vedi Tutte
IN Roma

Festa danzante tra Klezmer e Musica Balcanica

Festa danzante tra Klezmer e Musica Balcanica

Stasera Luglio suona bene porta all'Auditorium un doppio grande concerto con Klezroym ed Errichetta Underground

Sullo stesso argomento

 

martedì 2 agosto 2016 12:36

Stasera la Cavea dell’Auditorium Parco della Musica di Roma sarà conquistata dai ritmi indiavolati dei Balcani, dalla musica klezmer, dalla tradizione russa, polacca e yiddish, per un concerto tutto da ballare. Sul palco della Capitale, per la prima volta insieme nella stessa serata, Klezroym ed Errichetta Underground. 

“Festa danzante tra Klezmer e Musica Balcanica”, questo il piano della serata che si apre con i Klezroym, una delle bandi più importanti a livello europeo quando si tratta di musica Klezmer, che da poco hanno festeggiato i vent’anni di carriera. La loro musica è estremamente coinvolgente, tutta da ballare con un ritmo che ha assorbito molto dal folclore est-europeo e zigano, combinato con l’espressività tipicamente ebraica. Passionale e contemplativa, frenetica e spesso anche selvaggia, il klezmer racchiude tutto questo ma è anche una forma musicale in continuo divenire che interagisce al meglio con le sonorità moderne. E chi riesce in tutto questo sono sicuramente i Klezroym che partendo dalla riscoperta del patrimonio musicale ashkenazita (ebraico dell’Europa Orientale) e sefardita (ebraico-spagnolo), propongono un continuo lavoro di incontro tra diverse culture musicali (mediterranea, mediorientale, italiana), costruendo un suggestivo ponte sonoro tra musica popolare e jazz.    

A seguire la Cavea diventerà teatro dello spettacolo dell’Errichetta Underground, una band di 8 musicisti cresciuti a Roma e oggi sparsi in tutta Europa. La musica, e la passione per i tradizionali ritmi balcanici e mediorientali è ciò che li tiene uniti e che stasera li porta tutti a Roma. I loro viaggi e concerti in giro per il mondo li hanno portati a contatto con i massimi interpreti di queste tradizioni che hanno permesso alla famiglia “errichettiana” di ampliare i propri orizzonti. Da sempre si ispirano alla tradizione e lo fanno proponendo un repertorio originale frutto di nuovi arrangiamenti, riscoprendo sonorità arcaiche ma che paradossalmente suonano nuove ad un orecchio occidentale. 

 

Klezroym
Gabriele Coen sax soprano, clarinetto 
Andrea Pandolfo tromba
Pasquale Laino sax alto e baritono 
Riccardo Manzi chitarra, buzuki, voce
Andrea Avena contrabbasso 
Leonardo Cesari batteria 
Eva Coen voce 

Errichetta Underground
Fausto Sierakowsky alto sax
Ange Sierakowsky sax 
Federico Pascucci sax
Marco Pascucci trombone 
Primo Salvati sax alto, soprano e baritono 
Edoardo Petretti fisarmonica, pianoforte 
Gabriele Hintermann contrabbasso, violoncello
Carlo Shalom Hintermann percussioni

 

Photo Credit: www.pixabay.com

Articoli correlati

Commenti