IN Roma

IN Roma

Vedi Tutte
IN Roma

Carpineto Romano Busker Festival: teatro, musica e arte

Carpineto Romano Busker Festival: teatro, musica e arte

Nel fantastico borgo arriva la 27a edizione del festival di artisti di strada per una due giorni all'insegna della libertà

Sullo stesso argomento

 

giovedì 25 agosto 2016 15:26

Dal 1990 a oggi, per il ventisettesimo anno consecutivo torno il festival di artisti di strada: il Carpineto Romano Busker Festival. Giovedì 25 e venerdì 26 agosto: teatro, musica, performance, arte per due giorni all’insegna della libertà. 

La direzione artistica sarà affidata ancora alle ScuderieMArteLive di Peppe Casa con il coordinamento artistico di Linda Fuoco. L’arte e gli artisti di strada si riverseranno in ogni angolo della cittadina con la contestuale apertura dei palazzi signorili come Casa Pasquali-Coluzzi e il cortile di Casa Pecci Caldarozzi – Prosperi Mangili che ospiteranno esposizioni di quadri e spettacoli teatrali. 

«In 27 anni siamo diventati un punto di riferimento per l’arte di strada di tutta Italia, cosa che rende per due giorni il bellissimo borgo di Carpineto Romano capitale italiana dell’arte, del circo, della musica e del teatro. Una grande soddisfazione per tutto il territorio, fiero di ospitare ogni anno con sempre maggiore partecipazione, un evento nato e pensato proprio per il nostro antico borgo come luogo ideale per le performance» ha dichiarato il Sindaco di Carpineto Roma Matteo Battisti.

Gli spettacoli saranno di ogni genere, si spazierà dal circo, alla comicità, passando dagli acrobati alle performance con le bolle di sapone o il fuoco. Per il teatro invece, Guglielo Bartoli e Paolo Treno presentano “Non apriteci la porta!”, mentre Eduardo Ricciarelli porta in scena “Pulcinella il folle Antonio”. Poi ancora pittura, con Anna Battisti e la collettiva di Artiamoci, e tanta musica con la presenza della band Spookyman e L’Indio, il cantautorato jazzistico di Lucio Morelli, lo spettacolo country musicale dei Keet & More, il trio di clown musicisti itineranti La settimana dopo e in chiusura il concerto dei Parranda Groove Factory un mix tra elettronica, folk, reggae e ritmi brasiliani.

Grande spazio anche alle iniziative per i più piccoli con tanti laboratori in strada che mirano a coinvolgere i bambini e le famiglie in alcune discipline circensi come l’equilibrismo (filo teso, sfera, trampoli, monociclo, pedalò, rullo) e la giocoleria giocoleria (palline, fazzoletti, cerchi, diabolo, kiwido, nastri, clavette, piatti cinesi, piume pavone).

Articoli correlati

Commenti