IN Roma

IN Roma

Vedi Tutte
IN Roma

Mike Joyce al Lian Club

Mike Joyce al Lian Club

L'artista inglese protagonista degli anni '80 con i The Smitsh si esibirà venerdì 16 dicembre sul barcone sul Tevere

Sullo stesso argomento

 

mercoledì 14 dicembre 2016 16:07

Il Lian Club di Roma venerdì 16 dicembre è pronto a passare la serata in compagnia del dj set di uno dei più grandi interpreti dell’alternative pop britannico: Mike Joyce. Sul barcone del Tevere arriva quindi l’ex dei The Smiths che porterà a Roma la sua scaletta con le migliori hit degli Anni ’80 fino alle ultime produzioni della musica indipendente Uk, dal punk alla new wave sino all’electro. 

La carriera di Mike Joyce è costellata di grandi collaborazioni con band e artisti che hanno scritto la storia della musica. Gli esordi di Mike suonano punk con il gruppo The Hoax con il quale si è esibito tra Manchester e dintorni tra il 1979 e il 1980. Poi arriva l’esperienza con gli irlandesi Victim prima della parentesi con i The Smiths con i quali rimane legato fino allo scioglimento della band nel 1987. Joyce comunque continua a collaborare con i membri degli Smiths, infatti ha preso parte alla tournee di Sinead O’Connor assieme ad Andy Rourke e nel 1988-1989 ha collaborato con Morrisey nei brani “The Last of the Famous International Playboys” e “Interesting Drug. 

Negli Anni ’90 Mike corona il sogno di partecipare al tour mondiale con quelli che reputa gli eroi del punk i Buzzcocks. Altra esperienza importante per la sua carriera è quella de 2001 quando insieme ad Andy Rourke collabora con Paul “Bonhead” Arthurs degli Oasis e la sua band chiamata Moondog One. Infine risale al 2007 la pubblicazione di “Inside The Smiths”, con cui Mike e Andy ripercorrono il più che positivo periodo trascorso con la band.

Negli ultimi anni invece l’artista inglese ha deciso di dedicarsi alla carriera di dj trasmettendo musica in tutto il mondo, principalmente in Gran Bretagna che negli Stati Uniti. Così Mike Joyce arriva a Roma al Lian Club ricreando quell'atmosfera Eighties cara a tante generazioni portando con sè anche i migliori capitoli dalla discografia degli Smiths. In apertura il live degli Psycho Killer (band new wave-alternative-rock-post punk).

Articoli correlati

Commenti