IN Roma

IN Roma

Vedi Tutte
IN Roma

Tornano i fuochi della Girandola al Pincio «La vera festa di Roma»

Tornano i fuochi della Girandola al Pincio «La vera festa di Roma»
© Robbi Hner

Giovedì 29 giugno, per la ricorrenza dei SS. Pietro e Paolo, tutti in Piazza del Popolo per l'undicesima edizione di uno degli spettacoli pirotecnici più belli al mondo, tra Storia della Città, tradizione e innovazione

Sullo stesso argomento

 

mercoledì 28 giugno 2017 11:21

Ritorna la vera festa di Roma. In occasione della ricorrenza dei SS. Pietro e Paolo, Patroni della Capitale, giovedì 29 giugno alle ore 21.30 torna ad accendersi sulla terrazza del Pincio la Girandola: 25 minuti di spettacoli pirotecnici eseguiti in sincronia musicale sul repertorio musicale classico. Giunta alla sua undivesima edizione, la Girandola è dedicata a Gioacchino Ersoch, l’ultimo architetto pubblico che nel 1887 realizzò proprio al Pincio una delle scenografie pirotecniche più affascinanti dell’epoca.
La Girandola 2017 verrà realizzata dal Gruppo IX INVICTA con uno sguardo al passato: oggetto della rievocazione storica infatti sarà “La Passeggiata del Monte Pincio ridotta a Villa Reale”, macchina pirotecnica ispirata agli schemi del Vespignano, costruita da una grande facciata moresca con un grande padiglione centrale, affiancato da avancorpi e da due padiglioni di forme tra loro diverse, posizionate in modo autonomo lungo le rampe di risalita.
«Molti romani non sanno che la scelta ricadde sul Pincio poiché in quel sito l’arte pirotecnica era più potente, aveva una gittata maggiore» - ci dice Federico Mollicone, Coordinatore del Comitato Promotore de La Girandola. «E quest’anno prevedo un grosso successo, perché i fuochi avranno una frequenza molto più intensa del solito, saranno più tecnologici. Il tutto ovviamente all’insegna della massima sicurezza, all’interno di un’area sicura dove poter trascorrere una festa serena». La Girandola è anche e soprattutto Storia, come afferma il Prof. Emmanuele Emanuele, Presidente della Fondazione Terzo Pilastro – Italia e Mediterraneo, promotore della manifestazione assieme a Acea, Associazione Metamorfosi e Agenzia Ninetynine: «Questo suggestivo evento è ormai un omaggio doveroso a quelle che sono le tradizioni più antiche e affascinanti della Capitale, come tali assolutamente degne di essere tramandate di generazione in generazione. La Girandola – continua Emanuele - porta con sé il valore del senso di appartenenza alla Città di Roma».
La Girandola 2017 si proietta inoltre verso il futuro, come afferma Giuseppe Passeri, ideatore e progettista della nuova macchina pirotecnica: «Il Gruppo IX INVICTA si è immerso in profondi studi scientifici contemporanei, aventi come oggetto la scienza della luce. Si sa, pertanto, che sfruttando l’eccitazione delle molecole sotto una determinata temperatura si generano radiazioni elettromagnetiche che cadono nella regione del visibile. La stessa cosa avviene nella preparazione degli artifizi pirotecnici, dove una giusta e attenta temperatura genera nella miscela determinati effetti che noi vediamo come colore. Conoscendo, dunque, determinati parametri si possono preparare colori ed effetti del tutto nuovi e futuristici». L’edizione di quest’anno avrà come charity i terremotati di Capodacqua (centro Italia), rappresentata dall’Associazione “CAPODACQUA VIVA” che sarà presente in piazza per la raccolta fondi a favore dei terremotati.


Articoli correlati

Commenti