IN Roma

IN Roma

Vedi Tutte
IN Roma

Tra Roma e Rio arriva Mannarino

Tra Roma e Rio arriva Mannarino
© Magliocchetti

Il cantautore domani sera fa tappa al Postepay Rock in Roma con un evento speciale del tour Apriti Cielo che porterà nella capitale tutti i colori del Brasile

Sullo stesso argomento

 

mercoledì 5 luglio 2017 16:45

È iniziata sabato scorso a Molfetta l’estate di Mannarino, un’estate che si chiama Apriti cielo. La seconda tappa del tour porta il cantante di nuovo a Roma, per la terza volta in pochi mesi. Infatti Mannarino fa ritorno nella Capitale, dopo il doppio live sold out del Palalottomatica, il 6 luglio questa volta sul palco del Postepay Rock in Roma con un evento speciale chiamato “Roma – Rio”.  Proprio in occasione di questo particolare evento Mannarino, insieme a tutta la sua band, darà vita ad una lunga giornata di musica dove i suoni tipici delle due città si uniranno in una grande festa ispirata proprio a quei luoghi che sono stati per il cantautore fonti d’ispirazione che hanno influenzato la composizione e la scrittura di Apriti Cielo.

La lunga giornata di musica del Postepay Rock in Roma inizierà già alle 18.30 con il primo live di apertura affidato ai batuqueiros dei Mistura Maneira, un gruppo di samba ispirato al Carnevale di Rio de Janeiro e alla sua tradizione. Si proseguirà poi con Lavinia Mancusi polistrumentista, cantante e musicista che con il suo violino accompagnerà per tutta l’estate Mannarino nei suoi concerti. Subito dopo sarò il turno dell’Orchestraccia, gruppo itinerante del folk-rock famoso nella realtà romana soprattutto per forma innovativa di spettacolo che propone: un mix tra musica e teatro in una lettura assolutamente attuale. A lasciare il palco alla star della serata sarà uno dei giovani cantautori più affermati e rappresentativi del panorama musicale brasiliano, Rogê

Dopo il poker di live di apertura toccherà ad Alessandro Mannarino, con tutti i suoi successi, i nuovi arrangiamenti e tante altre sorprese. Con lui la sua band che lo accompagnerà con oltre 30 strumenti provenienti da tutto il mondo per un concerto che per qualche ora renderà Roma un po’ più brasiliana.

Articoli correlati

Commenti