IN Roma

IN Roma

Vedi Tutte
IN Roma

Jammin' 2017, ed è subito tutta un'altra musica

Jammin' 2017, ed è subito tutta un'altra musica

Da stasera fino al 3 ottobre i migliori giovani talenti del Saint Louis College daranno prova della loro bravura all'Auditorium

Sullo stesso argomento

 

giovedì 28 settembre 2017 14:54

Il tasto rewind è per nostalgici, il fast forward è per superficiali consumatori, ma la musica è adesso, a velocità naturale, in fase con le 60 pulsazioni/ minuto del nostro cuore... tasto play. Parla così Stefano Mastruzzi, Direttore Saint Louis College of Music che, in collaborazione con Fondazione Musica per Roma, presenta Jammin’ 2017, rassegna giunta ormai alla quindicesima edizione. Nella splendida cornice della Sala Petrassi dell’Auditorium Parco della Musica, da stasera al 3 ottobre, saranno protagonisti i migliori artisti emergenti che porteranno sul palco la giovane sperimentazione a livello internazionale.

«Quindici anni suonati, vissuti, trascorsi forse inafferrabili ma mai inosservati. Lasciano un segno indelebile, una ruga di espressione sul volto della musica made in Italy, un solco di aratro dove coltivare i semi delle nuove generazioni. Sul palco dell’Auditorium il Saint Louis ha promosso 450 giovani artisti in quattordici edizioni; in Jammin’ 2017 apprezzeremo il meglio del 2017. 40 artisti, jazzisti, cantautori, produttori, compositori, autori, una Giovine Italia che guarda all’Europa senza ammiccamenti né timori reverenziali, fiera delle proprie mediterranee origini, i sogni possibili e le legittime ambizioni. Jammin’ ha conquistato straordinari consensi di pubblico entusiasta, mirando alla musica con la spontaneità di un gesto naturale, un’emozione d’improvviso, un’intuizione evolutiva» continua Stefano Mastruzzi. Come già scritto, si parte stasera con la serata inaugurale The Best of… Special Guest Marco Cinelli, aperta dai migliori ensemble nati all’interno della scuola di musica Saint Louis e premiati per l’originalità, la sperimentazione, lo scambio creativo e la capacità di aprire la mente. Marco Cinelli, ospite speciale, è un talentuoso chitarrista e compositore molto attivo e apprezzato sulla scena musicale londinese ma nato artisticamente proprio alla Saint Louis. Domani, 29 settembre, sarà la volta di Antea (cantante, compositrice e autrice di testi), di Heli (compositrice e cantante), di Marta (progetto musicale della cantautrice viterbese Marta Iacoponi) e dei Flowings Chords, questi ultimi direttida Margherita Flore. Sabato 30 ecco altri giovani artisti: Leonardo Bellegia, Matteo Gravante feat Interno 5, gli ACo e gli Havisham. Talenti diversi tra loro, con stili differenti ma uniti dalla grande passione per la musica. La serata Italian Jazz on The Road feat. Maria Pia De Vito, domenica 1° ottobre, porterà sul palco la straordinaria tournèe prodotta esclusivamente dal Saint Louis di Roma mentre mercoledì 3 la seconda parte della tournèe vedrà altrettanti gruppi talentuosi e dal suond innovativo.

Articoli correlati

Commenti