IN Roma

Notte di San Lorenzo: tutti con il naso all'insù
IN Roma
0

Notte di San Lorenzo: tutti con il naso all'insù

Stasera ci sarà lo spettacolo più bello del mondo: dove ammirare le stelle cadenti nella Capitale

Agosto, tempo di stelle cadenti. Per chi non ha già in mente il desiderio da esprimere, occorre che arrivi preparato alla notte di San Lorenzo. Si dice che vada espresso non appena si vede una stella cadente, altrimenti il desiderio non si avvera. Dicerie a parte, guardare le stelle cadenti ha sempre il suo fascino. E cosa c’è di più romantico e magico che abbandonarsi alla visione di un cielo stellato nell’attesa di una stella cadente? Un momento che può essere condiviso con il proprio partner sdraiati su un prato con il naso all’insù, oppure in compagnia di amici.

Comunque si sia deciso di passare questa serata, e non solo (quest’anno il picco massimo di visibilità è previsto dagli esperti per il 13 agosto), il suggerimento per osservare al meglio le stelle cadenti è quello di cercare il cielo più buio. E quest’anno il cielo sarà più buio anche per via della presenza di un sottilissimo spicchio di luna che offrirà la possibilità di vedere meglio a occhio nudo lo sciame delle meteore. Ma dove osservare quest’affascinante fenomeno naturale se ci si trova in città? Innanzitutto ci si deve allontanare il più possibile dall’inquinamento luminoso, scovando posti privi di luce e possibilmente alti. Sicuramente il posto migliore a Roma è lo Zodiaco, luogo romantico per eccellenza che, già ampiamente frequentato tutto l’anno, il 10 agosto si trasforma in un vero e proprio osservatorio a cielo aperto. Con oltre 130 metri di altezza sulla Capitale, la terrazza dello Zodiaco rappresenta uno dei punti strategici ideali per ammirare Roma dall’alto e, ovviamente, il cielo stellato aspettando la stella cadente. Per chi invece volesse approfittare della notte di San Lorenzo per fare una passeggiata in centro, l’appuntamento per aspettare la propria stella cadente è al Gianicolo, o anche alla terrazza del Pincio, immersa nel parco di Villa Borghese, al Giardino degli Aranci o in cima alla scalinata di Trinità dei Monti.

Anche le ville possono essere un buon punto di osservazione, ci si può sdraiare sul prato nelle zone aperte fino a tardi: a Villa Pamphili dall’ingresso in via Vitellia, dove si trova il Vivi Bistrot e a Villa Borghese a piazzale del Brasile, ingresso per la Casa del Cinema. Certo qui gli alberi possono coprire un po’ la visuale, ma con un po’ di pazienza non sarà difficile aspettare, godendo del fresco delle ore serali. Insomma i posti non mancano, ci sarà solo da attendere fiduciosi, sia di vedere qualche stella cadente, sia di sperare che i desideri si avverino, e in ogni caso si avrà la possibilità di assistere a uno dei fenomeni più stupefacenti e romantici che offre il cielo.

Vedi tutte le news di IN Roma

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti