IN Roma

Eventi

Vedi Tutte
Eventi

Dono e relazione nella rassegna “ArteScienza”

Dono e relazione nella rassegna “ArteScienza”

Da oggi fino all' 8 luglio arriva a Roma la manifestazione internazionale d'arte scienza e cultura

Sullo stesso argomento

 

venerdì 1 luglio 2016 13:25

Nelle splendide cornici di location di grande rilevanza culturale, oltre che di valore artistico, dal 1° all’8 luglio, e di nuovo in autunno dal 22 settembre al 5 novembre, torna a Roma “ArteScienza”, la rassegna internazionale d’arte e scienza organizzata dal CRM – Centro Ricerche Musicali.

«Al margine fra pensiero scientifico e pensiero artistico, dove Arte e Scienza si connettono – spiegano i curatori Laura Bianchini e Michelangelo Lupone – , la bellezza, l’emozione, la comprensione e il sapere sono gli elementi immediatamente riconoscibili della loro sinergia, sono gli elementi che percepiamo come dono per la nostra intelligenza o sensibilità, come gratificazione per l’esistenza, senza che si renda necessaria o che ci venga richiesta una reciprocità».

Originali installazioni, performance, concerti, masterclass e danza, tutto all’insegna della relazione fra le arti contemporanee. I giardini del Goethe Institut Rom e la terrazza della Fondazione Isabella Scelsi, con il suggestivo affaccio sul Palatino, si prestano ad accogliere opere scultoreo-musicali  e installazioni sonore interattive, il “Giardino dei Suoni” realizzate con Olofoni. 

Il conservatorio di Santa Cecilia, la Galleria Nazionale d’Arte Moderna e l’Accademia Nazionale di Danza ospitano invece concerti, performance di danza e colloqui con artisti internazionali affermati e con giovani il cui talento offre l’incontro con nuove forme espressive. Il Polo Tecnologico Tiburtino accoglierà “Musica Emozioni”, stage interattivi per pazienti con disagio psichico.

A chiusura della prima parte del Festival teatro e musica sono previsti vari incontri per ricordare i 400 anni della di Shakespeare, Cervantes e la figura di Goethe in “4-4-2 Viaggi in Italia tra letteratura poesia e musica”, un incontro immaginario tra tre grandi giganti della letteratura di tutti i tempi. 

Articoli correlati

Commenti