IN Roma

Gusto

Vedi Tutte
Gusto

Sole, mare e buona cucina

Sole, mare e buona cucina

Con l'arrivo dell'estate il litorale romano diventa località ambita, tra spiagge e gustose mangiate

Sullo stesso argomento

 

venerdì 7 luglio 2017 18:46

Il sole, la spiaggia e, come ciliegina sulla torta, un bel pranzo, o una romantica cena, a base di pesce. Il litorale romano, da sempre, è meta ambita dagli amanti della buona cucina e, con la bella stagione, una gita in riva al mare è ancora più desiderata.

Come su tutto il lungomare laziale, anche a Ostia c’è l’imbarazzo della scelta ma se volete passare una serata all’insegna del buon cibo in un ambiente caratteristico, l’Osteria Toscanelli è il posto che fa per voi. Situata sul lungomare omonimo, l’Osteria presenta un personale cordiale e amichevole che non solo vi accoglierà con un sorriso ma saprà consigliarvi sui piatti classici e sui piatti del giorno. Non ci si può esimere dal provare l’antipasto Toscanelli o l’ottimo risotto alla crema di scampi, il tutto accompagnato da una buona carta dei vini. Con la bella stagione, il giardino all’aperto rende l’ambiente ancora più intrigante.

Spostandosi un po’ più a nord si arriva a Fregene, tappa obbligatoria per chi vuole allontanarsi un pochino da Roma ma restando sempre a contatto con la Capitale. L’Occhio d’Amare si trova sul lungomare di Ponente: qui c’è la possibilità di gustare i piatti della tradizione marinara, reinterpretata aggiungendo un tocco di sapiente fantasia. Tra gli antipasti meritano un posto d’onore le alici fritte con la cipolla rossa di Tropea,  le polpettine di pesce e i croccanti moscardini fritti. Per i primi solo pasta fresca fatta in casa mentre tra i secondi tutte da gustare le fritture, oltre ovviamente al pescato del giorno.

Pietanze di qualità accompagnate da battute fulminanti e una simpatia contagiosa. È questo il menù che propone Il Borgo da Ciao Belli, uno dei ritrovi più popolari e frequentati a Fiumicino. Nato da un’idea di Stefano Locci, proprietario e deus ex machina del locale, il Borgo presenta portate sia di carne che di pesce, tutte rigorosamente fresche e prese dai produttori di zona perché, come dice lo stesso Locci, “mi fido molto del territorio e della gente di Fiumicino”. Il punto di forza sono gli antipasti di mare, con un’ampia varietà a fare da apripista a un meraviglioso percorso culinario. Tra i primi ci sono proposte particolari, come la “rosa dei venti”, l’amatriciana di mare e altre che è doveroso venire ad assaggiare di persona. 

Articoli correlati

Commenti