IN Roma

Gusto

Vedi Tutte
Gusto

Le migliori cioccolaterie di Roma

Le migliori cioccolaterie di Roma

Un tour dolce e goloso nelle vie del centro città dove gustare il cioccolato più buono della Capitale

Sullo stesso argomento

 

lunedì 11 dicembre 2017 11:03

Girare per le vie della Capitale potrebbe rivelarsi una “dolce” sorpresa per i buongustai. Tra i vicoli di Trastevere o di Monti si nascondono alcune tra le migliori cioccolaterie romane, ma esistono luoghi più insoliti dove assaporare le prelibatezze del genere. La Bottega del Cioccolato ha le sue due sedi a Rione Monti e Piazza del Popolo; la tradizione della bottega si tramanda di padre in figlio dalla fine del 1800, e ancora oggi continua a offrire, nello storico quartiere romano in un ambiente accogliente, cioccolato in tutte le forme e altre prelibatezze come frutta candita e castagne lessate ricoperte di zucchero.

Se vi capita di perdervi tra le stradine di Trastevere, fate in modo di arrivare nel Vicolo del Cinque per trovare Rivendita libri, cioccolata e vino. Tante le chicche del locale, aperto dalle 18 fino alla notte: su tutte, i bicchierini di cioccolato riempiti di liquore e panna, presentati con nomi e descrizioni stravaganti dal simpatico team di Rivendita. In zona San Lorenzo, su via Tiburtina 135, Said vi porta in una location che rimanda agli anni Venti in cui il gelato è “fatto a mano perché le macchine non sono creative, le persone sì”, come recita la mission della cioccolateria aperta dal 1923. Vicino piazza Navona, invece, il cioccolato quello buono ve lo fa assaggiare Dolce Idea di Gennaro Bottone. Una serie infinita di cioccolatini fatti a mano in maniera originale e gustosa. Al latte, speziate, speciali, di forme strane, le creazioni di Bottone uniscono sapore e simpatia.

Trovare delle squisitezze nei negozietti fatti ad arte è il bello dei quartieri storici di Roma, ma capita che uno dei migliori cioccolati romani lo si trovi dai monaci! L’abbazia delle Tre Fontane produce il cioccolato seguendo le norme della grande tradizione. Fondente al 60%, al latte, al latte mou, al latte con nocciole, fondente al 90% e col peperoncino, queste sono le varie tipologie che i monaci trappisti producono nella suggestiva cornice dell’abbazia in via delle Acque Salvie. Spazio ai palati fini, dunque: Roma è piena di dolcezza, basta saperla trovare. 

 

Articoli correlati

Commenti