Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Libreria

Vedi Tutte
Libreria

Il fenomeno Pogba e le storie di due pugili: Leonard Bundu e Simona Galassi

Dal Manchester United alla cresta, dai trionfi con la Juve alla consacrazione di Platini, un libro sul fenomeno Pogba, talento purissimo dei bianconeri. E poi due campioni del pugilato: Leonard Bundu, tra cadute e trionfi, e Simona Galassi, una vita sempre all'attacco

 

martedì 7 aprile 2015 23:42

Paul Pogba è probabilmente il più grande talento “internazionale” della nostra serie A. Giovanissimo (ha solo 22 anni) due stagioni e oltre centoventi presenze con la Juventus (arricchite da uno scudetto… e mezzo), il titolo di campione del Mondo Under 20 con la sua Francia e nel 2014 il premio come miglior giovane del Mondiale brasiliano. Insomma, un campione purissimo - dal futuro non ancora decifrabile - che ha saputo imporsi da noi con una capacità e una facilità straordinarie, e che tanti squadroni d’Europa cercano e cercheranno di strappare ai bianconeri. La carriera e la vita di questa Pepita d’Oro (come lo definì Michel Platini, uno che di calcio e di campioni se ne intende) è stata vivisezionata in questo bel libro da due juventini doc come Discreti e Cagnazzo, con la prefazione di Roberto Beccantini, la postfazione di Carlo Nesti e i disegni di Davide Laugelli. Le origini della famiglia in Guinea, il trasferimento al Manchester United, e poi la Juventus, la Francia, la cresta, l’importanza di Raiola, le movenze da polpo, il razzismo, tutto miscelato abilmente con gli interventi di altri addetti ai lavori di fede bianconera. A chiudere, l’alfabeto di Pogba, opera dei due autori.
TUTTI PAZZI PER POGBA, di Alvise Cagnazzo e Stefano Discreti; Ultra Sport Edizioni, 186 pagine, 16,90 euro.

Fare sport agonistico a 40 anni non è facile, vuol dire riuscire a mantenere nel tempo le giuste motivazioni e soprattutto un fisico il più possibile integro. Se poi a 40 anni fai ancora il pugile ad alto livello, vuol dire che sei un atleta molto particolare, quasi un prodigio della natura. Curiosamente, due libri pubblicati da poco, godibili e molto interessanti, narrano le gesta di due campioni molto diversi tra loro che hanno entrambi superato la quarantina tra le corde di un ring. Prendiamo la biografia “romanzata” di Leonard Bundu, uno che ha già vissuto molte vite, non tutte invidiabili. Dall’infanzia in Sierra Leone - tra mille pericoli quotidiani - alla fuga in Italia, patria della madre, dove (a Firenze) incontra la boxe, la svolta della sua vita. Tra vittorie e cadute - perché il giovane Bundu è assolutamente allergico alla disciplina che questo sport, ma anche la vita, richiedono - riviviamo la sua scalata sportiva: la chiamata nella Nazionale di Patrizio Oliva, le Olimpiadi di Sydney 2000, poi - dopo l’ennesimo tonfo - l’incontro con Giuliana e la nuova rinascita, fino al titolo di Campione Europeo dei pesi Welter, battuto solo una volta in 31 incontri.
    L’altro personaggio è addirittura una donna, Simona Galassi, classe 1972, e possiamo comprendere facilmente le difficoltà che questa atleta forlivese ha dovuto superare anche solo per farsi accettare come protagonista di uno sport considerato almeno da noi così poco femminile. «Sul ring emerge sempre la verità. La boxe mette a nudo le tue paure e le tue debolezze, ma ti rivela anche punti di forza e qualità che non conoscevi». Ecco, la Galassi non ha mai avuto paura nel mettersi alla prova: campionessa di kick boxing e Thai boxing, nel 2001 ha deciso di dedicarsi unicamente al pugilato, dove è campionessa d’Europa tra i pesi mosca, dopo essere stata anche iridata tra il 2008 e il 2011. Dell’Amore e Torromeo, penne prestigiose del pugilato scritto, hanno preso per mano Simona e l’hanno spinta a raccontare la propria storia, a svelare ansie e ambizioni, a spiegare se fanno più male i pugni sul ring o le cattiverie nella vita “vera”, tra innamoramenti e rivalità. Il mondo e le vittorie di una campionessa che non si è mai arresa, capace di eccellere in uno sport "fisico" senza rinunciare alla propria femminilità.
I GIORNI NON SI SCAVALCANO; Leonard Bundu, il romanzo di un pugile; di Marco Archetti, Rizzoli Editore, 314 pagine, 17 euro.
A MODO MIO; Simona Galassi: storia di pugni e di passioni; di Flavio Dell’Amore e Dario Torromeo, Edizioni InMagazine, 149 pagine, 13 euro.

Per Approfondire