Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

MotoGp

Vedi Tutte
MotoGp

MotoGp, Grand Prix Commission conferma: ali vietate nel 2017

MotoGp, Grand Prix Commission conferma: ali vietate nel 2017
© ANSA

La decisione è stata presa nella riunione di sabato scorso a Misano. Novità anche in Moto3, i motori saranno dati in affitto e non più venduti ai team

Sullo stesso argomento

 

martedì 13 settembre 2016 15:49

ROMA - Confermato il divieto di introdurre ali o altre "sporgenze" aerodinamiche in MotoGp a partire dal 2017. È quanto spiega un comunicato della Grand Prix Commission, che riporta la decisione presa sabato nella riunione tenuta a Misano. «Dispositivi e forme che sporgono dalla carena o non sono integrati nel corpo della moto (come ali, pinne e rigonfiamenti) che possono avere un effetto aerodinamico (come aumentare il carico o interrompere la scia aerodinamica) sono vietati - si legge - Il Direttore Tecnico sarà l'unico giudice a stabilire se una protesi o il design della carena siano contro il regolamento». Un punto, quest'ultimo, su cui la GP Commission è ancora più specifica: la forma della carena non può ricordare troppo quella di un'ala aerodinamica, pena la dichiarazione di irregolarità: «Per evitare che la parte anteriore della carenatura abbia la forma di un'ala aerodinamica, con risultati che potrebbero compromettere la sicurezza, non dovrà sporgere più di 150 millimetri rispetto a una linea verticale che corrisponde al perno della ruota anteriore». 

MOTO3 Comunicati anche dei cambi di regole relativi alla Moto3: dal 2017 tutti i produttori di motori li forniranno in affitto e non saranno più venduti ai team. Resta aperta per il mondiale la possibilità di offrire delle wild cards durante l'anno. Per assicurarsi che i piloti contattati abbiano i giusti requisiti, dovranno avere l'autorizzazioni dei produttori e utilizzare la centralina elettronica unica omologata. Per permettere ai piloti wild card di utilizzare moto di altri produttori, questi ultimi sono autorizzati a usare motori approvati dal CEV Junior World Championship e rispettare e i regolamenti della Moto3 riguardo a specifiche del motore della centralina elettronica.

Le classifiche

Articoli correlati

Commenti