MotoGp

Vedi Tutte
MotoGp

MotoGp, Morbidelli: «Io erede di Rossi? Impossibile ripetere quello che ha fatto»

MotoGp, Morbidelli: «Io erede di Rossi? Impossibile ripetere quello che ha fatto»
© EPA

Il pilota romano, dal prossimo anno nella classe regina: «Quando si ritirerà tutti i piloti italiani dovranno sostituirlo»

Sullo stesso argomento

 

domenica 17 dicembre 2017 13:05

ROMA - Gli obiettivi per il 2018, l'ammirazione per Valentino Rossi, il futuro della Moto2. Franco Morbidelli, campione in carica della classe intermedia, ha parlato in una intervista a Marca; sono i primi giorni della pausa invernale, ma i piloti del Motomondiale hanno già iniziato a pensare alla prossima stagione. Compreso il pilota romano, che l'anno prossimo farà il salto nella classe regina con il team Marc Vds: «Ho firmato per un anno, ma il punto non è il contratto, bensì andare subito forte - ha detto Morbidelli - È davvero troppo presto per iniziare a pensare a un team ufficiale, per ora la cosa più importante è essere veloce e spero di esserlo almeno come Zarco».

ROSSI INSOSTITUIBILE Morbidelli fatica però a vedersi nei panni dell'erede di Rossi: «Sarà molto difficile. Credo che tutti i piloti italiani dovranno sostituire Valentino quando si ritirerà. Tutti noi lo saremo, dovremo fare il meglio per sostituirlo. È impossibile per uno solo ripetere tutto ciò che ha fatto Valentino». Sulla prossima stagione di Moto2 il pilota romano punta su Oliveira: «Sarà un anno molto duro, ci sono tanti piloti fortissimi, ma non dimentichiamoci di lui. Potrebbe essere lui il mio erede, ma in realtà è che in fondo non lo so, è difficile sbilanciarsi»

MORBIDELLI PUNTA IN ALTO

Articoli correlati

Commenti