MotoGp

Vedi Tutte
MotoGp

MotoGp, Marquez: «Via dalla Honda? Andrò solo dove posso vincere»

MotoGp, Marquez: «Via dalla Honda? Andrò solo dove posso vincere»
© Alessandro Giberti Ph

Il pilota di Cervera commenta le voci di un possibile addio alla sua attuale scuderia: «Non voglio rischiare, voglio una moto competitiva»

Sullo stesso argomento

 

venerdì 22 dicembre 2017 13:52

ROMA - «La porta è aperta, ma ho sempre detto che andrò dove mi dice il cuore e dove ritengo di poter vincere. Non voglio rischiare di andare in una squadra poco competitiva, fare un azzardo. Voglio una moto per vincere in ogni gara». Così Marc Marquez, in un’intervista trasmessa da Sky Sport, ha commentato le voci di un suo addio alla Honda nel 2019: possibili destinazioni, dicono i rumors, la KTM in prima battuta, con la Ducati seconda alternativa. Poi, Marquez, ha analizzato la stagione passata rivelando di aver sottovalutato le potenzialità di Andrea Dovizioso, con il quale si è giocato il titolo fino all’ultima gara. «Quando ha vinto al Mugello e al Montmelò ero contento perché ha tolto punti a Vinales e Rossi. Ma poi ho capito che Dovi poteva vincere. Ho imparato tanto da lui, mantiene il suo stile sempre e comunque con o senza pressione».

RECORD Poi, il pilota di Cervera, ha parlato della possibilità di infrangere i record del Motomondiale, vincendo altri titoli in carriera: «Non ho mai guardato ai record o al numero di titoli mondiali vinti. Io guidavo per il sogno di vincere il mondiale e dopo che l'ho raggiunto, ogni anno è una nuova avventura dove proviamo a crescere dentro e fuori dalla pista. Proviamo a ottenere un nuovo titolo in più, ma non mi interessa pensare a quanti saranno alla fine. Ho 24 anni e può andare bene o male, ma proviamo a crescere». Infine, sul suo stile di guida, rivela di essere stato “influenzato” da un altro grande campione della Honda: «Mick Doohan mi diceva che la Honda è una moto aggressiva e che quindi si doveva guidare in maniera aggressiva» racconta il pilota di Cervera.

Tutto sulla MotoGp

Rea vuole solo un team ufficiale

Articoli correlati

Commenti