Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

MotoGp

Vedi Tutte
MotoGp

MotoGp, Cecchinello: «Ci saremmo aspettati più podi nel 2017»

MotoGp, Cecchinello: «Ci saremmo aspettati più podi nel 2017»
© Getty Images

Il team manager vuole migliorare le prestazioni dello scorso anno

Sullo stesso argomento

 

lunedì 8 gennaio 2018 13:21

ROMA – Dopo un 2016 da protagonisti Lucio Cecchinello si aspettava un 2017 più ricco di soddisfazioni e invece si è dovuto accontentare solamente di un podio. L’inglese Cal Crutchlow l’anno precedente infatti aveva stupito tutti conquistando due successi e due secondi posti, mentre lo scorso anno non ha saputo ripetersi sugli stessi livelli. Per il 2018 il team LCR raddoppierà il numero di piloti con l’arrivo del giapponese Nakagami dalla Moto2.

LE ASPETTATIVE In vista della nuova stagione Lucio Cecchinello fa autocritica, ma si aspetta di migliorare: «Ovviamente ci saremmo aspettati più podi nel 2017, ma penso che abbiamo fatto comunque bene. Ha raggiunto il 3° posto in Argentina, il 4° in Texas, Assen e Silverstone. Penso che avremmo potuto evitare alcuni incidenti. Ciò ha fortemente influenzato la classifica. Nessuno si aspettava che Zarco fosse così competitivo. Proveremo a batterlo nel 2018». Sul nuovo acquisto Nakagami ha aggiunto: «Realistico per Takaaki, considerando il numero di piloti ufficiali e piloti veloci di squadre satellite, è quello di finire ogni gara tra il 10° e il 15° posto. Sarebbe un successo. Questo è un obiettivo sensato per il primo anno. Aspettarsi di più sarebbe troppo».

Tutto sulla MotoGp

Cecchinello: «La KTM sarà la sorpresa del 2018»

Articoli correlati

Commenti