MotoGp

Vedi Tutte
MotoGp

MotoGp, le "ombrelline" rimangono in pista

MotoGp, le
© Getty Images

Se da una parte la Formula 1 ha scelto di eliminarle dalle griglie di partenza, la MotoGp ha deciso in direzione opposta

Sullo stesso argomento

 

lunedì 5 febbraio 2018 17:45

ROMA – Se da una parte la Formula 1 ha scelto di eliminare le “ombrelline” dalle griglie di partenza dei gran premi, la MotoGp ha deciso in direzione opposta, confermando la tradizione. Ad annunciarlo, prima Ignacio Sagnier, il responsabile della comunicazione della Dorna, e poi il boss Carmelo Ezpeleta in un’intervista a Europa Press. «Le donne hanno gli stessi diritti degli uomini. In nessun Paese è proibito… A noi non sembra giusto che ci siano alcuni posti di lavoro in MotoGg che non possono fare le donne. Abbiamo donne pilota, donne ingegnere, alla telemetria e tutti i tipi di donne e uomini. Tutti i lavori in MotoGp possono essere fatti da donne e uomini».

 

CONFERMA Ezpeleta ha poi proseguito «Non lasceremo che nessun lavoro non sia disponibile per le donne nel Campionato del Mondo MotoGP. Sono gli sponsor che selezionano il personale che deve comparire nella griglia e devono sempre rispettare le leggi del Paese in cui si svolge la gara. Queste persone disegnano dei numeri che indicano ciascuna delle linee della griglia e in ognuno di essi viene posizionata una persona. A volte sono ragazzi, a volte sono ragazze e a volte sono ragazzi e ragazze e le cose rimarranno così perché la legge è cambiata da nessuna parte». Sulla decisione di Liberty Media - ha aggiunto - «immagino che ci abbiano pensato e avranno preso la decisione che hanno ritenuto opportuno».

 

Tutto sulla MotoGP

Formula 1, al posto delle Grid Girls arrivano i bambini

Articoli correlati

Commenti