Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

MotoGp Honda, Puig: «Dopo 13 anni volevamo vedere altre opzioni»
MotoGp
0

MotoGp Honda, Puig: «Dopo 13 anni volevamo vedere altre opzioni»

Il team manager della casa dell'ala dorata ha parlato della trattativa con il maiorchino della Ducati

ROMA – Con la prima parte di stagione ormai in archivio e Marc Marquez saldamente in vetta al Mondiale con 46 punti di vantaggio su Valentino Rossi, il team manager della Honda Alberto Puig ha parlato del colpo di mercato messo a segno dalla casa dell’ala dorata per il 2019, Jorge Lorenzo. A Crash.net l’ex pilota spagnolo ha detto: «Dopo 13 anni volevamo vedere altre opzioni. Lorenzo è un campione del mondo di MotoGP, quindi era un’opzione interessante. Vogliamo vedere la nostra moto con un altro pilota. Dani ha avuto una lunga carriera con noi con tante opportunità e abbiamo deciso di provare qualcosa di diverso».

TRATTATIVA «Jorge era disponibile e abbiamo cercato di prenderlo. Non so cosa pensasse la Ducati, e sinceramente non mi interessa. C’era una possibilità e l’abbiamo sfruttata. Ovviamente abbiamo informato Marquez, è un driver importante per noi, e lui ha risposto nel modo in cui ci aspettavamo. Per noi, naturalmente, non sarà facile per gestire i due migliori piloti della MotoGP spagnoli nella stessa squadra. È difficile, ma è una sfida. In Honda siamo sempre in cerca di sfide». Ha proseguito Puig che su Lorenzo ha aggiunto: «Lorenzo ha già vinto tre titoli in MotoGP. Crediamo che abbia il potenziale per ottenere buoni risultati con la nostra moto. Ci aspettiamo possa raggiungere un ottimo livello e che possa competere per la vittoria, come in passato. Gli è servito un po’ di tempo per abituarsi alla Ducati, ma poi ha vinto due gare di fila. Ci aspettiamo un adattamento veloce, ma non sappiamo quanto ci vorrà. Ma con il suo potenziale, di certo non viene in Honda solo per fare numero».

CLASSIFICA

CALENDARIO

Vedi tutte le news di MotoGp

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti