Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

MotoGp Suzuki, Rins: «La prima parte di stagione è stata una scuola»
© Getty Images
MotoGp
0

MotoGp Suzuki, Rins: «La prima parte di stagione è stata una scuola»

Il pilota spagnolo ha fatto un bilancio al giro di boa del campionato

ROMA – Una prima parte di stagione in chiaroscuro per Alex Rins. Lo spagnolo della Suzuki ha mostrato certamente maggiore competitività rispetto al 2017, ma è stato poco costante. Nella prima metà stagione infatti sono due i podi conquistati, ma anche cinque zeri. Il catalano vorrebbe quindi migliorare il suo bottino nella seconda parte. «La prima parte della stagione è stata davvero una scuola per me. La maggior parte delle gare erano su circuiti che non conoscevo, visto che ho perso cinque gare l'anno scorso a causa del mio infortunio al polso, quindi è stata una specie di nuovo inizio. Anche le cadute mi hanno insegnato lezioni importanti. Quest'anno abbiamo una situazione completamente diversa da un punto di vista tecnico: la GSX-RR è molto più competitiva e mi sento più fiducioso». Ha commentato Rins al sito francese Paddock-gp.com.

MOTO Parlando della moto lo spagnolo ha aggiunto: «Da un punto di vista tecnico, la GSX-RR ha fatto molta strada dall'anno scorso. Siamo riusciti a sbarazzarci dei problemi del motore e il le specifiche che i giapponesi hanno consegnato in Catalogna e Assen per Andrea Iannone e me rappresentano un piccolo miglioramento. Normalmente, quando si migliora da qualche parte, come la velocità nel nostro caso, si perde da qualche altra parte, ma qui gli ingegneri della Suzuki hanno fatto un ottimo lavoro mantenendo lo stesso carattere della moto. Il livello è molto alto con molti piloti in grado di essere molto veloci nelle qualifiche e nei duelli in gara, ma noi siamo lì».

CLASSIFICA

CALENDARIO

Vedi tutte le news di MotoGp

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti