Corriere dello Sport

L'edizione digitale è su tablet e smartphone. Provala gratis

Due ruote

Vedi Tutte
Due ruote

World Ducati Week: arriva la nuova Supersport… tranquilla

World Ducati Week: arriva la nuova Supersport… tranquilla

Al raduno mondiale è possibile vederla dentro un “cubo bianco” ma senza scattare foto. Sarà svelata al prossimo EICMA. Indizi? Motore 4 valvole da 937 cc, semimanubri alti, potenza e prezzo contenuti

Sullo stesso argomento

dal nostro inviato Federico Porrozzi

sabato 2 luglio 2016 16:11

Una delle attrazioni principali dei primi giorni del WDW è stato un… cubo bianco. Lì dentro, privati all’ingresso di macchine fotografiche e smartphone controllati a vista da muscolosi stewards, gli appassionati della “rossa” hanno potuto ammirare l’ultima novità di Borgo Panigale: una supersport “tranquilla”.

NUOVA SFIDA - A Ducati, si sa, piacciono le sfide difficili e piace esordire in settori sconosciuti o tornare in quelli abbandonati. L’ha fatto ultimamente con la Scrambler e con la Diavel, lo farà nel prossimo futuro con questa sportiva da “strada”. Per ora si chiama Project 1312 e quello che sappiamo è che ha i semimanubri alti, il forcellone monobraccio, una seduta comoda (quasi da viaggio) ma anche sospensioni Ohlins, il cupolino regolabile a mano, un gruppo ottico a V total LED e soprattutto un motore 4 valvole “entry level” dalla potenza gestibile di 110 cv e da 937 cc.

FACILE E ACCESSIBILE - Una supersportiva d’accesso, quindi, che cercherà attirare i motociclisti (anche non proprio esperti) verso la filosofia in “red”: facile da guidare, leggera, relativamente potente e soprattutto poco costosa. “Abbiamo portato al WDW un’anteprima assoluta, un regalo per i nostri tifosi che vedrete tutti al prossimo EICMA e in gamma nel 2017 – ha spiegato Domenicali – con questo modello strettamente stradale, faremo il nostro ingresso in un nuovo segmento. Strizza l’occhio all’ergonomia anche del passeggero. Le sportive di oggi sono moto complicate, estreme e costose. Questa sarà tutto il contrario”.

Articoli correlati

Commenti