Corriere dello Sport

L'edizione digitale è su tablet e smartphone. Provala gratis

Accessori

Vedi Tutte
Accessori

Tra Dainese e Alpinestars è guerra sugli airbag

Tra Dainese e Alpinestars è guerra sugli airbag

Il marchio vicentino accusa il concorrente di una violazione del brevetto utilizzato nel sistema di airbag per motociclisti e ha avviato procedimenti legali sia in Germania che in Italia.

Sullo stesso argomento

 

martedì 29 dicembre 2015 17:09

Non si placa la polemica tra Dainese e Alpinestars, aziende leader nel settore abbigliamento due ruote e rispettivamente produttori dei sistemi di protezione D-Air e Tech-Air. E il D-Air Dainese è balzato agli onori delle cronache il 19 dicembre, quando ha contribuito a salvare la vita di Matthias Mayer, protagonista di una rovinosa caduta durante la discesa maschile di Coppa del Mondo.  

Negli stessi giorni è partita un querelle tra le due aziende: Alpinestars ha diffuso un comunicato ufficiale in cui dichiara di "essere è stata oggetto di accusa di violazione di brevetto, da parte di Dainese, in riferimento ad una specifica componente utilizzata nel sistema airbag Tech-Air Street. Il sistema Alpinestars Tech-Air Street è stato rilasciato a novembre 2014 come il primo airbag stradale in grado di funzionare senza la necessità di sensori installati sulla moto e senza bisogno di connessione tra moto e pilota... Dainese sostiene invece che la costruzione fisica della sacca nel sistema Tech-Air viola un suo specifico brevetto e in Germania ha espresso una richiesta diretta di interrompere la vendita del sistema Alpinestars Tech-Air Street, senza però intraprendere alcuna azione legale".

Dainese ora specifica, in un nuovo comunicato, che "Nel mese di ottobre 2015, il Tribunale di Monaco ha rilasciato due ingiunzioni preliminari nei confronti di Alpinestars, a conferma che il sistema di Alpinestars Tech-Air viola due brevetti Dainese in Europa. Dainese ha recentemente presentato, dinanzi a un tribunale tedesco, una causa aggiuntiva contro Alpinestars, chiedendo un risarcimento danni di compensazione per violazione di brevetti di Dainese e l'arresto della commercializzazione del sistema Tech-Air in Germania. Inoltre, Dainese desidera chiarire che: ha presentato una querela contro Alpinestars davanti a un tribunale italiano, chiedendo un risarcimento danni, nonché un'ingiunzione preliminare per fermare la commercializzazione del sistema Tech-Air in Italia"

 

Articoli correlati

Commenti