MV Agusta Brutale 1000 Serie Oro
Eicma
0

MV Agusta Brutale 1000 Serie Oro

Prodotta in soli 300 esemplari, è spinta da un quattro cilindri tra i più potenti mai montati su una naked. Ciclistica, elettronica e allestimento sono da top di gamma

Erogazione possente ma gestibile, elettronica raffinata, potenza elevatissima ma sfruttabile. Eccola qui l'essenza della nuova Brutale 1000, strettamente legata alla F4 RC da Superbike, proposta da MV Agusta. Tutta l’esperienza accumulata in gara dalla casa di Schiranna si è riversata sul motore della Brutale 1000 Serie Oro.

MOTORE ED ELETTRONICA - Quattro cilindri è un’unità che non tradisce la tradizione MV Agusta, con il kit dedicato, composto da centralina e impianto di scarico SC-Project, la potenza raggiunge l’eccezionale valore di 212 cv (156 kW) a 13.600 giri/min. E' stata sviluppata in collaborazione con Eldor una nuova centralina gestita da un sistema Full Ride by Wire multimappa e regolata da una piattaforma inerziale IMU. Launch control e cambio elettronico EAS 2.0 Up&Down, attivo sia in salita sia in scalata, chiudono il quadro di una gestione elettronica al vertice della categoria.

Segui la DIRETTA da EICMA

CICLISTICA -  Pioniera della cosiddetta “struttura mista” con traliccio in acciaio unito a piastre laterali in alluminio, MV Agusta porta avanti questo concetto ingegneristico - applicato anche alla nuova Moto2 pronta a scendere in pista nel 2019 - ma lo evolve sulla Brutale 1000 Serie Oro. Le quote ciclistiche sono studiate per unire la maneggevolezza di una naked alla stabilità di una supersportiva. La velocità massima superiore a 300 km/h permette alla Brutale 1000 Serie Oro di sfidare modelli con destinazione esclusivamente racing e di conquistare il primato assoluto tra le naked. Al telaio sono collegati il monobraccio, che contribuisce a contenere l’interasse in 1.432 mm, e la forcella Öhlins a regolazione elettronica, fissata a piastre di sterzo progettate ex-novo. Anche il monoammortizzatore Öhlins TTX36 e l’ammortizzatore di sterzo sono gestiti dall’elettronica. Eccellente l’impianto frenante, con le nuove pinze Brembo Stylema accoppiate a dischi flottanti da 320 mm di diametro; la gestione elettronica è affidata all’ABS Bosch 9.1.

DESIGN E ALLESTIMENTO - Il design inconfondibilmente Brutale non può prescindere da elementi caratterizzanti come faro, serbatoio e codino, disegnati ad hoc per questo modello. Il faro è di tipo Full LED e può contare sulle Cornering Lights, comandate dalla piattaforma inerziale e in grado di illuminare la curva in base all’angolo di piega. Per la prima volta su una moto la parte interna del gruppo ottico è colorata e delinea una forma a X ripresa anche dalla base di sterzo. Tutte le funzioni vitali di motore ed elettronica fanno capo al cruscotto TFT a colori da 5 pollici.

COLORI – Bella la colorazione rosso fuoco con finitura opaca che crea un effetto metallico. La nuova Brutale 1000 Serie Oro sarà prodotta in serie limitata a 300 unità, fornita di un kit dedicato, composto dallo scarico in titanio e dalla mappatura dedicata.

Vedi tutte le news di Eicma

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti