Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Formula E

Vedi Tutte
Formula E

Formula E Hong Kong: Abt squalificato, Audi intende ricorrere in appello

Formula E Hong Kong: Abt squalificato, Audi intende ricorrere in appello

Il vincitore di gara 2 squalificato per un'irregolarità ai sigilli di inverter e MGU

Sullo stesso argomento

 Fulvio Solms

domenica 3 dicembre 2017 17:00

HONG KONG - Non sappiamo se ciò possa contribuire a far diventare maggiorenne la Formula E avvicinandola alla Formula 1, ma gara2 a Hong Kong si è conclusa con la squalifica del vincitore Daniel Abt e pertanto dell’Audi, che a fine gara aveva gioito sentendosi sollevata, dopo aver perso sabato gara 1 dalla Jaguar (Evans sullo stesso Abt).

L’infrazione rilevata dai tecnici FIA è seria e viola gli articoli 3.1 e 3.2 del Regolamento Sportivo: sono risultati irregolari i sigilli con i codici a barre che identificano (e fissano nella fiche tecnica della macchina) l’inverter e l’MGU. La violazione dei sigilli potrebbe teoricamente far pensare a una sostituzione non autorizzata di pezzi, ma probabilmente le cose stanno diversamente.

L’Audi si è già detta intenzionata a fare appello e il team manager Allan McNish ha parlato di «equivoco amministrativo», forse avvenuto nella gestione degli sticker creando uno scambio tra codici a barre. A questo punto la cosa passa ai tribunali della Fia, ma intanto l’ordine d’arrivo ufficiale della gara2 vede vincitore Felix Rosenqvist (Mahindra) sull’italo-svizzero Mortara (Venturi) ed Evans (Jaguar). La vicenda ha già diversi precedenti nella pur giovane Formula E, appena entrata nel quarto anno di età: segno che la ricerca e sviluppo delle case nell’elettrico è molto spinta, ma anche che la FIA vigila con grande attenzione su questo campionato.

SPECIALE FORMULA E: TUTTI GLI AGGIORNAMENTI

Articoli correlati

Commenti