Gare

Vedi Tutte
Gare

Volvo pronta al debutto nel Mondiale Turismo

Volvo pronta al debutto nel Mondiale Turismo

Il team Polestar Cyan Racing è pronto al debutto nel WTCC con le S60 Polestar TC1 dotate di motore con tecnologia Drive-E affidate a Thed Björk e Fredrik Ekblom.

Sullo stesso argomento

 Francesco Colla

martedì 29 marzo 2016 11:20

ROMA - Sono trascorsi tre decenni dai successi Volvo nel Campionato Europeo Turismo con la 240 Turbo e ora il marchio svedese è pronto al debutto nel WTCC col team Polestar Cyan Racing, divisione sportiva del brand che sfiderà i campioni di Citroen con le sue S60 Polestar TC1 dotate di motore con tecnologia Drive-E engine, affidate a Thed Björk e Fredrik Ekblom. Il primo round del Mondiale Turismo si corre domenica 3 aprile in Francia, sullo storico tracciato del Paul Ricard: lo scorso anno era finita con una doppietta Citroen, con l'idolo di casa Sébastien Loeb che vinse gara 1 e il compagno di squadra José María López che si aggiudicò la seconda manche e, al termine della stagione, il titolo mondiale. 

BASTA VINCERE - Durante i test pre-stagionali svoltisi sul circuito di Vallelunga (Roma), le Volvo hanno dimostrato di essere molto veloci e competitive e Alexander Murdzevski, responsabile di Polestar Cyan Racing, non nega che le ambizioni del team siano alte fin da subito: "Una volta approvato il budget per lo sviluppo penso che saremo in grado di competere per le posizioni di vertice. Thed e Fredrik sono consapevoli del lavoro che dovranno svolgere, ma la nostra Casa ha puntato sul WTCC proprio per vincere. Fin dalla prima gara scenderemo in pista con la voglia di stare davanti e lottare coi migliori. Il primo anno servirà soprattutto per imparare, anche se da 30 anni facciamo auto turismo e penso che saremo in grado di essere veloci in pochissimo tempo. Successivamente penseremo alla terza vettura per il MAC3. Arrivare secondi o quinti non ci interessa. Nel primo anno magari non si vincerà, però puoi concentrarti su come fare i tuoi investimenti per il futuro, magari pensando anche a squadre clienti. L’obiettivo è crescere velocemente quest’anno e poi essere in lotta per il titolo nel prossimo”.

Articoli correlati

Commenti