Dakar

Vedi Tutte
Dakar

Dakar moto, 5° tappa: dominio Price e KTM

Dakar moto, 5° tappa: dominio Price e KTM
© EFE

L’australiano, in ombra negli ultimi due giorni, domina una tappa perfetta e vince con 2 minuti di vantaggio su Meo. Quattro KTM nei primi quattro posti. Goncalves (Honda) limita i danni ed è ancora leader

Sullo stesso argomento

di Federico Porrozzi

giovedì 7 gennaio 2016 18:20

I campioni si vedono nei momenti difficili e Toby Price, oggi, si è confermato tale. Dopo due tappe sottotono (soprattutto la terza), oggi l’australiano della KTM si è riscattato alla grande.

CHE PRESTAZIONE! - In testa fin dal primo intertempo di un’impegnativa quinta tappa (dalla città argentina di Jujuy alla boliviana Uyuni) caratterizzata da una speciale di 327 km e da un trasferimento di 315, Toby ha tenuto un ritmo insostenibile per tutti i suoi avversari, aumentando costantemente il suo vantaggio fino a presentarsi all’arrivo con 2’32” su Antoine Meo. 

MEO, LA RINASCITA. OCCHIO A SVITKO - Il francese, anche lui alfiere KTM, ha confermato quanto di buono fatto vedere gli ultimi due giorni dopo un inizio difficile. Alle sue spalle, con una decina di secondi di ritardo, il sempre costante slovacco Steven Svitko (KTM) che con l’ennesima prestazione da top five si candida seriamente per la vittoria finale. 

BARREDA SI DIFENDE - Nei primi cinque hanno chiuso anche l’austriaco Walkner (quarto con la quarta KTM in classifica) e lo spagnolo Joan Barreda, che con la sua Honda non è riuscito oggi a contenere lo strapotere delle moto “arancioni”.

GLI ALTRI - Tra i primi dieci hanno chiuso nell’ordine anche Quintanilla (Husqvarna, a quasi sette minuti), Jakes (KTM) un ritrovato Rodrigues (Yamaha) e i due alfieri Sherco TVS, Pedrero Garcia e Duclos.

GONCALVES ANCORA LEADER - Continua il momento-no del portoghese Faria, che in sella alla sua Husqvarna ha concluso undicesimo di tappa a oltre 8 minuti dal vincitore. Alle sue spalle Goncalves (Honda), che però è riuscito a mantenere la leadership della generale.

BOTTURI NON BRILLA - Meno brillante del solito, oggi, Alessandro Botturi: l’italiano della Yamaha ha chiuso 21esimo, alle spalle di Laja Sanz e a 13 minuti da Price. Dopo la bella prova di ieri, Ceci (Honda) si è piazzato 28esimo mentre Cerutti (Husqvarna) ha finito 30esimo.

IN SETTE PER LA VITTORIA - Nella generale comanda ancora Goncalves, “braccato” a 1’45” da Svitko e Price e a meno di tre minuti da Barreda e Walkner. Meo e Benavides sono poco più lontani, a 6 minuti. 

TUTTOBOLIVIA - La Dakar 2016 è ancora apertissima e domani, nella sesta tappa interamente boliviana (partenza e arrivo a Uyuni) ci sarà ancora spazio per gli attacchi di chi vorrà rientrare nella lotta per la vittoria finale. 

Articoli correlati

Commenti