Green

Vedi Tutte
Green

Mezzo milione di Tesla all'anno, l'obiettivo di Elon Musk

Mezzo milione di Tesla all'anno, l'obiettivo di Elon Musk
© AP

Per il patron di Tesla la Model 3 sarà «la migliore auto del mondo per 35mila dollari»

Sullo stesso argomento

di Alessandro Vai

giovedì 5 maggio 2016 14:55

ROMA - Mezzo milione di auto all'anno. E' questo l'obiettivo che Tesla vuole raggiungere entro il 2018, con il contributo fondamentale della Model 3, che secondo Elon Musk dovrebbe essere «la migliore auto del mondo per 35mila dollari». Un target che appare raggiungibile considerando l'impressionante mole di pre-ordini - oltre 410mila - raccolti in poco più di un mese, che portano Musk a essere ottimista per il futuro, nonostante la Casa di Palo Alto abbia ancora una situazione finanziaria in chiaroscuro. Nella lettera agli azionisti presentata ieri, infatti, è stata confermata sia la perdita netta di 282 milioni di dollari nel primo trimestre 2016 (+84% sullo stesso periodo dello scorso anno), sia la necessità di eseguire altri aumenti di capitale. Nello scenario attuale, in cui pesano anche gli investimenti per l'aumento della produzione e il completamento della Gigafactory, Tesla ha perso 0,57 dollari per ogni azione, un valore superiore alle stime che si fermavano a 0,54.
 
A questo proposito, il nuovo stabilimento che Tesla sta costruendo con Panasonic, dovrebbe essere operativo alla fine dell'anno, mentre nella seconda parte del 2016 quello principale di Fremont aumenterà la propria produzione fino 100/200mila unità. Per entrambi i motivi, secondo Musk la Model 3 riuscirà a rispettare i tempi programmati, dunque senza riperte i ritardi della Model X, che ha avuto problemi con i componenti e le porte ad ala di falco. La SUV marchiata Tesla, peraltro, è da poco disponibile anche in Italia, con un listino prezzi che parte da 98.600 euro e si spinge oltre i 150.000 euro se si sceglie la versione più potente e si aggiunge il pacchetto “Ludicrous Mode” per accelerare da 0 a 100 km/h in 3,4 secondi. Ma, quale che sia la sua accoglienza sul mercato italiano, le previsioni di vendita parlano di 80/90 mila immatricolazioni per il 2016.
 
Quanto alla Model S, invece, nel 2015 ha visto aumentare gli ordini del 45%, con la produzione del primo trimestre 2016 che ha raggiunto le 15.510 unità, cioè il 10% sullo stesso periodo del 2015. Ma il business di Tesla va oltre le auto, fino alle necessarie stazioni di ricarica. Nei primi tre mesi dell'anno sono stati inaugurati 29 Supercharger e 311 Destination Charging, cioè dei connettori più semplici che si trovano accanto alle attività commerciali convenzionate. Inoltre, sono stati consegnati 2.500 Powerwall e 100 Powerpack, le batterie per uso domestico e aziendale per sfruttare al meglio la corrente della rete elettrica. Infine, entro la fine dell'anno Tesla aprirà 70 nuovi centri tra concessionari e officine, portando il totale a 300. 

Articoli correlati

Commenti