Telecamere 3D contro le distrazioni
New Mobility
0

Telecamere 3D contro le distrazioni

La tedesca ZF ha presentato una nuova tecnologia proiettata alla guida autonoma e sarà disponibili entro il 2021. Rileva dimensioni e posizioni degli occupanti, aiuta a non dimenticare i bambini

L’azienda tedesca ZF sta sviluppando un sistema tridimensionale di osservazione degli interni (IOS - Interior Observation System) in grado di “rilevare e classificare gli occupanti del veicolo, determinandone le dimensioni, l’ubicazione e la posizione, e stabilendo se stiano controllando attivamente il veicolo attraverso il contatto col volante o monitorando i sistemi di guida automatizzata, al punto da capire persino se il conducente sia in grado di riprendere rapidamente il controllo del veicolo". In pratica un abitacolo senza più “segreti”, un sistema quindi per rilevare posizione di persone e oggetti con precisione, persino i movimenti e la possibilità di reazione umana. Una “rivoluzione” all’interno dell’auto proiettata alla sicurezza totale e alla guida autonoma. Il sistema dovrebbe essere sul mercato entro il 2021. La ZF è conosciuta in tutto il mondo per la produzione di telecamere in grado di riconoscere oggetti e ostacoli nell’area della vettura e di rilevare e monitorare l’ambiente esterno e da oltre dieci anni lavora sulla produzione di telecamere per l’osservazione degli ambienti interni. In questa fase sta dunque sviluppando un sistema di osservazione degli interni dotato di telecamera 3D, in grado di dare un contributo essenziale alle applicazioni utilizzate per sicurezza comfort e guida automatizzata.

Un esempio pratico è legato al rilevamento della posizione degli occupanti: i sensori montati sui sedili sono attualmente già utilizzati per determinare se attivare airbag e pretensionatori delle cinture di sicurezza e con quale forza. La stessa tecnologia aiuta a rilevare la distrazione del conducente e attiva i sistemi di bordo in grado di generare allarmi e può essere estremamente utile anche nei casi in cui bambini piccoli vengano lasciati in auto.

Vedi tutte le news di New Mobility

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti

In edicola

In edicola

Prima pagina