News motori

Vedi Tutte
News motori

Nuova DS3, stile e tecnologia per un gioiello artigianale

Nuova DS3, stile e tecnologia per un gioiello artigianale

Presentata a Parigi la vettura che in cinque anni ha venduto 390.000 unità. E ora è interamente “dèesse”

 

Sullo stesso argomento

 

mercoledì 20 gennaio 2016 12:40

Parigina nell’anima, parigina nelle forme, parigina nel cuore e ora completamente, interamente DS, pardon ”déesse”. Quando arrivò nel 2010 era l’ultimo gioiellino della strategia Citroen per avviare il rilancio di quello che è ormai diventato il brand del lusso del gruppo PSA e se in 5 anni pieni è stata acquistata da 390.000 clienti in tutto il mondo, significa che era un progetto giusto, realizzato nella maniera giusta, capace cioè di affermarsi come icona di marchio (ri)nascente
Così, ieri sera, non poteva che essere la Piramide del Louvre di Parigi, madre e padre, simboli eterni della Ville Lumiere a generare scoprendole al mondo le nuove DS3 e DS3 cabrio, anello di congiunzione ideale tra passato e futuro.
E se prima era già una vettura capace di colpire, identificarsi e rompere con i vecchi schemi, grazie a personalizzazione, stile e dinamismo ora è ancora più chic e trendy grazie al design (nuovo frontale, nuove proposte di personalizzazione) e alla tecnologia (connettività con schermo Touch Pad da 7 pollici, assistenza alla guida, motori più efficienti ). Senza dimenticare anche la versione supersportiva, la Performance da 208 cavalli.
«Una vera success-story - ha esultato Yves Bonnefont, Direttore generale di DS -. Nuove DS 3 e DS 3 Cabrio ribadiscono la loro appartenenza al marchio: con loro, la famiglia DS  al completo. Queste due parigine chic, raffinate, tecnologiche ed efficienti, conquistano una clientela alla ricerca di espressività, personalizzazione e sensazioni dinamiche. Modelli vivaci che esprimono l’arte di vivere in città e fuori».

STILE - Prima DS ad adottare l’espressiva firma luminosa DS LED VISION, DS 3 si rinnova con un frontale DS (DS WINGS)  scolpito come un’opera darte, con la calandra verticale dalla forma esagonale, che mostra con orgoglio il logo DS. Il profilo cromato si allunga verso proiettori e fendinebbia a LED attraverso due ali cromate e il tutto si abbina perfettamente allo stile dell’auto. Nuova DS 3 rinnova il suo carattere di gioiello, degno dell’artigianato francese di lusso, insomma, uno stile inimitabile che conserva  il trattamento bicolore tetto/carrozzeria e linea di cintura dal disegno a pinna di squalo.
«La silhouette delle DS 3, compatta e dinamica, con i dettagli cromati, la rende un oggetto unico, espressivo e seducente - ammette Thierry Metroz, Direttore del Design DS - Questi tratti caratteristici sono arricchiti dalla linea posteriore con i fari 3D a LED, altamente ipnotici». L’originalità a tutti i costi è garantita dalla personalizzazione su misura grazie alle 78 combinazioni di tinte tetto-carrozzeria con inevitabile ricaduta su calotte dei retrovisori, cerchi, plancia, pomello della leva del cambio e rivestimenti vari. In tutto oltre tre milioni di possibilità grazie ai 10 possibili adesivi del tetto disponibili per la Berlina, oltre alle 4 tinte del tetto 8compreso il nuovo marrone topazio), ai 4 colori della capote della Cabrio, ai 10 gusci dei retrovisori e ai 15 cerchi in lega da 16 e 17 proposti sulle 2 silhouette. 
Gli interni? Nuovi rivestimenti e decorazioni interne (Tessuto Dinamica Nero Basalto, Decorazione Marrone Topazio, ...) e soprattutto pelle ovunque, a richiesta anche la fascia decorativa della plancia. Senza dimenticare la possibilità di serigrafie sui vetri laterali posteriori.
   
TECNOLOGIA - Ma un’icona senza la modernità imperante non riuscirebbe a rimanere icona. Ad affiancare i fari DS LED VISION già apparsi nell’ultimo restyling (con 3 moduli da 3 W ognuno, lavorati come pietre preziose) con la tecnologia allo Xeno, gli indicatori di direzione a LED a scorrimento e i nuovi fendinebbia LED (consumo di energia ridotto del 50% con gli anabbaglianti e del 67% con gli abbaglianti), la vera novità di DS 3 2.0 è il nuovo sistema di infotainment con protocollo MirrorScreen che offre a scelta MirrorLink e Apple CarPlay per lo smartphone, mentre il nuovo touch screen da 7" ha fatto togliere venti tasti dalla plancia. Poi c’è l’ app MyDS, che consente di gestire a distanza info relative all'auto (parcheggi, autonomia, manutenzione) e il debutto dell'Active City Brake che attua la frenata autonoma d'emergenza nella guida cittadina e porta la vettura al completo arresto se si viaggia non oltre i 30 km/h. 
   
MOTORI - La novità vera è debutto il nuovo cambio automatico (a convertitore di coppia EAT6, sul PureTech 110), mentre la  gamma dei propulsori comprende otto tipologie, cinque benzina (tre PureTech tre cilindri da 130 cv, 230 Nm, 4,5 l/100 km, 105 g/km di CO2) e due THP quattro cilindri) e tre diesel BlueHDi. Le altre due trasmissioni sono quella manuale (a cinque o sei marce) e robotizzato.
Importante infine, la sorpresa della DS 3 Performance da 208 CV che potrebbe prefigurare una versione da corsa: cerchi diamantati neri, doppio scarico, pinze freno verniciate di nero, sedili sportivi in pelle e Alcantara e il quadro strumenti specifico e pacchetti dedicati.
Stile, eleganza ma anche cattiveria: DS3 completa in tutto.

Articoli correlati

Commenti