Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Tutor in autostrada di nuovo attivi?
News motori
0

Tutor in autostrada di nuovo attivi?

Secondo l'ASAPS, dal 25 luglio sulle prime tratte autostradali verranno riattivati i Tutor con 'nuova omologa SICVe-PM'. Ma Autostrade per l'Italia smentisce

Dopo l’improvviso spegnimento dei Tutor alla fine dello scorso mese di maggio per la nota vertenza sul brevetto - afferma l'Asaps, l'Associazione sostenitori Polstrada, sul proprio sito - dal 25 luglio verranno riattivate le prime tratte del sistema Tutor nuova omologa SICVe-PM con questi obiettivi: miglioramento prestazionale e indipendenza del software per il riconoscimento delle targhe.

PUNTI INTERESSATI - Le prime tratte di reinstallazione sono individuate secondo i seguenti criteri: Punti «sotto osservazione» (A10; galleria di Base Direttissima A1; A16 Baiano-Avellino), tratti lungo le principali direttrici, A1 e A14, con i più alti tassi di mortalità pre-tutor. In tempi successivi, e progressivamente, verrà ripristinata la rete Tutor su tutte le tratte dove il sistema di misurazione della velocità era già installato. "Ci auguriamo - commenta l'Asaps - che il ritorno a pieno regime sulla rete di Autostrade per l'Italia del sistema 'Tutor/SICVe-PM' contribuisca a mantenere livelli più bassi possibile della sinistrosità".

LA RISPOSTA DI AUTOSTRADE PER L’ITALIA - ”In relazione alle indiscrezioni pubblicate sul sito di Asaps sulla prossima attivazione di nuovi sistemi di rilevazione della velocità media sulla rete, Autostrade per l'Italia precisa che ogni valutazione e decisione puntuale circa le tratte, i tempi e le modalità di attivazione è di competenza della Polizia Stradale. Le informazioni già diffuse in questa fase, quindi, non hanno alcun fondamento". Lo afferma la società autostradale in una nota.

Vedi tutte le news di News motori

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti