Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Passeggeri senza cinture: paga anche il conducente in caso di incidente
News motori
0

Passeggeri senza cinture: paga anche il conducente in caso di incidente

La Corte di Cassazione stabilisce il principio della cooperazione colposa: Il conducente di un'auto è responsabile, il risarcimento al passeggero non può essere escluso.

Il conducente di un'auto è responsabile dell'utilizzo delle cinture di sicurezza da parte del passeggero e, di conseguenza, la causa del danno provocato dal loro mancato utilizzo sarà imputabile tanto a lui che al passeggero, che potrà quindi dunque vedersi riconosciuto un risarcimento per il sinistro, ad esempio per le cure mediche sopportate a seguito dello scontro.

Lo ha chiarito la Corte di Cassazione, terza sezione civile, nell'ordinanza n. 2531/2019, accogliendo il ricorso di una terza trasportata che si era vista negare il risarcimento per il danno patrimoniale derivante dalla terapia ortodontica e protesica resesi necessarie dopo il sinistro. Il comportamento colpevole del danneggiato, spiega la Corte, non può in ogni caso valere a interrompere il nesso causale tra la condotta del conducente del veicolo e la produzione del danno né vale ad integrare un valido consenso alla lesione ricevuta, vertendosi in materia di diritti indisponibili. Può esservi, al più, concorso di colpa fra le parti, con riduzione percentuale del risarcimento del danno, manon certo esclusione totale di responsabilità in capo al conducente del veicolo e del relativo obbligo risarcitorio.

Vedi tutte le news di News motori

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti