Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Prove
0

Test comparativo Citroën E-Mehari Hard Top e Renault Zoe Intens R110

Il confronto ra le elettriche ma anche alettrizzanti Citroën E-Mehari Hard Top e Renault Zoe Intens R110

Precedente 2 di 5 Successiva

Test comparativo Citroën E-Mehari Hard Top e Renault Zoe Intens R110

ESTETICAMENTE

La carrozzeria del modello in prova, l’edizione limitata «Styled by Courrèges» è total black, ma la E-Mehari offre quattro tinte (blu, giallo, bianco e arancione) da abbinare a quelle del Soft Top in tela (nero o arancione) e a quella nero lucido del tetto rigido. L’elettrica francese ha un’altezza dal suolo rialzata che le permette di affrontare anche le strade dissestate, mentre i cerchi in lega da 15” sono in colore Grey non diamantato. I nuovi Chevron neri, sulla calandra e sul posteriore, impreziosiscono la carrozzeria in ABS (materiale plastico termoformato) che non teme la corrosione o i piccoli urti e richiede poca manutenzione: per lavare esterni e interni (impermeabili), basta un getto d’acqua.

Test comparativo Citroën E-Mehari Hard Top e Renault Zoe Intens R110

 La versione 2018 di Zoe presenta un look raffinato e aerodinamico e le sue linee fluide la fanno sembrare più compatta (è lunga quattro metri e larga 1,73). Le tinte della carrozzeria variano dal bianco, colore base, al rosso, nero, blu, viola e grigio (650 euro), fino al bianco nacré (800 euro). I fari azzurrati dalla forma allungata danno un tocco di sportività, così come le maniglie delle porte posteriori integrate nel montante dei finestrini. Comodi i retrovisori esterni elettrici, riscaldabili e richiudibili elettronicamente. I cerchi in lega diamantati da 16” sono di serie, mentre quelli da 17” costano 410 euro.

Precedente 2 di 5 Successiva
Vedi tutte le news di Prove

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti

In edicola